Interviste Archivi - Pagina 195 di 196 - RecensioniLibri.org Interviste Archivi - Pagina 195 di 196 - RecensioniLibri.org

Intervista a Frank Iodice

  Frank Iodice si sottotitola alla fine di Kindo “scrittore sfortunato”. Non è un po’ presto, data la sua giovane età, per definirsi tale oppure è l’ironia di Jean Rossignol, il protagonista del suo romanzo, che continua a provocarci? L’età, come tutti sanno, è un concetto molto relativo. Domani, 8 febbraio del 2011, compirò ventinove anni; sono giovane, è vero, infatti, la definizione di scrittore...

Continua
Intervista a Lucio Schiuma
Gen13

Intervista a Lucio Schiuma

Come si è avvicinato alla scrittura e quali sono le ragioni alla base delle sue scelte? Soprattutto, perchè Garrincha, eroe noto solo agli “esperti del settore”? Vorrei precisare che non avevo nessuna ambizione di scrivere un romanzo, né ho mai coltivato alcuna velleità di diventare uno scrittore. Tuttavia, mentre stavo attraversando un periodo davvero buio, ho avvertito l’irrefrenabile bisogno di leggere (e quindi di vivere...

Continua

Intervista a Katia Brentani

Il carattere di un figlio di un boia non è di semplice rappresentazione. A che fonti si è ispirata? Come si è immedesimata nel personaggio? Molte sono le persone che mi chiedono, durante le presentazioni del mio libro “Il figlio del boia”, come è nata l’idea di scrivere un racconto incentrato su una figura particolare come il figlio di un boia. Rispondo sempre che non avevo in mente di scrivere nessun racconto in particolare, in quel...

Continua

Intervista a Stephano Giacobini

Giacobini, ci racconti come è arrivato ad elaborare questo romanzo. E’ stato sufficiente guardarsi intorno e vedere come va il mondo: tutte le risorse in mano a pochi, sempre più ricchi, a fronte di una povertà dilagante. Davanti a questa profonda diseguaglianza non ci sarebbe da stupirsi se qualcuno diventasse così ricco da potersi comprare non solo la vita (che vale sempre meno), ma addirittura la morte di un proprio simile....

Continua

intervista a Lorenzo Marini

Lei è un’artista poliedrico : quella che sembrava essere iniziata come una passione ha ormai preso piede quasi fosse un secondo lavoro. Come si definirebbe e che ruolo ha la scrittura nelle sua vita? Un personaggio creativo che amo è il protagonista dell’Uomo dei Tulipani: sono come il pittore Napilut: guardo le donne, ma dipingo i fiori. La scrittura rappresenta per me un viaggio che prevede una preparazione, un percorso, una meta...

Continua

Intervista ad Alessandro Romagnolo

Il libro racconta una crisi di quarant’anni e fa riferimento più volte a esperienze per ritrovare e stupire se stessi. Riprendo la domanda della protagonista: “Ma cosa intendi per stupire se stessi?” Stupire se stessi vuol dire far vedere che siamo ancora capaci di fare cose nuove, di fare cose che magari avevamo sognato ma che credevamo non realizzabili; di realizzare qualcosa di più della nostra vita quotidiana,...

Continua