Ritornare a vivere | Andrea Dradi - RecensioniLibri.org Ritornare a vivere | Andrea Dradi - RecensioniLibri.org

Ritornare a vivere | Andrea Dradi

Ritornare a vivere | Andrea Dradi“Ritornare a vivere” di Andrea Dradi è un romanzo delicato e scritto con un linguaggio spontaneo e immediato. L’autore, alla sua prima prova nella narrativa, presenta una storia di amicizia e di crescita, con protagonisti due giovani uomini che sono da sempre grandi amici.

Luca ha trentacinque anni e sta attraversando una grave crisi: la sua fidanzata, Arianna, è morta l’anno precedente per un malore improvviso, e da quel momento per lui è iniziato un periodo buio, da cui sembra non riesca ad uscire; Max ha trentotto anni ed è la roccia di Luca, e cerca di stargli vicino e di non lasciarlo solo.

Durante un’uscita tra i due, Max propone a Luca di partire per un viaggio verso le magiche atmosfere della Thailandia: spera così che l’amico possa rilassarsi e riconquistare un po’ di quella gioia di vivere che ormai tristemente non scorge più in lui. I due amici quindi partono e si immergono nell’esotica Phuket: vanno in spiaggia e si godono il caldo e il relax; dopo un tuffo in mare, però, qualcosa cambia in Luca: «Max sentì delle forti urla e girandosi vide che Luca stava prendendo a calci e pugni una palma e diceva “No! No! Perché?! dimmi perché!!!”».

Ciò che sperimenta Luca è un forte crollo psicofisico: esausto dal dare tutti quei calci e pugni, infatti, alla fine scoppia in un pianto disperato e si accascia al suolo, privo di sensi. Lo portano in ospedale, dove gli viene diagnosticata una depressione latente; l’assenza di Arianna è un dolore ancora troppo forte, la sua mancanza è devastante e lo dilania dentro, lo divora come un acido.

«Max vedendolo così provato, lo abbraccia spiegandogli che deve andare avanti, che pian piano deve rassegnarsi e farsi forza: cose banali ma quantomai vere. Prosegue dicendogli di capire che è necessario per la sua salute per il suo benessere che ritorni a rivedere le cose che la vita ci dona ogni giorno, perché che ci vada o no, la vita continua». Dopo questo evento traumatico due sono le opzioni: farsi sconfiggere dal dolore o reagire; Luca, anche grazie all’aiuto di Max, opta per la seconda scelta e cerca di risalire dal baratro in cui è caduto. Andrea Dradi ci racconta dei tentativi coraggiosi di Luca, delle esperienze che lui e Max affronteranno in Thailandia e della bella sorpresa che la vita gli riserverà: l’autore ci ricorda infatti che niente è mai perduto, e che anche dal baratro più oscuro e profondo si può uscire per rivedere la luce.

LEGGI ANCHE:  Il sentiero delle babbucce gialle | Kader Abdolah

Redazione

Autore: Redazione Leggere Libri

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *