La Ragazza che abbandonò il Destino | Alessandro Niccoli - RecensioniLibri.org La Ragazza che abbandonò il Destino | Alessandro Niccoli - RecensioniLibri.org

La Ragazza che abbandonò il Destino | Alessandro Niccoli

“La Ragazza che abbandonò il Destino” di Alessandro Niccoli è un appassionante romanzo di formazione che ha uno stretto legame con la precedente opera dell’autore, “Nafis e i corridoi colorati”. Nella storia narrata, infatti, ad un certo punto il protagonista Nafis incontra una ragazza coraggiosa, ribelle e sensibile, Danit, la quale diverrà il personaggio centrale in questo nuovo libro. Nell’opera, la giovane, ora diciassettenne, ha cambiato nome: la conosciamo infatti come Safaa, perché rappresenta di più la sua natura; Safaa in arabo significa “purezza, contraria al dispiacere, libera da ciò che turba”.

La ragazza è proprio alla ricerca di una liberazione da tutte le catene che l’hanno soffocata fino a quel momento, imposte non solo dalla società ma anche dalla sua famiglia; quel nome, quindi, diventa il primo passo di un cammino di ricerca interiore e di conoscenza del mondo.

«Safaa aveva spesso sognato di viaggiare e conoscere nuovi mondi e nuove genti, non immaginando che presto sarebbe partita davvero. Inaspettatamente a 17 anni dovette prendere una grande decisione per la sua vita: quella di andare via […] Partì, lasciando la famiglia e la sua città, culla di mentalità e pregiudizi per lei non più sopportabili».

La protagonista è in cerca di autenticità e di un legame profondo con la natura – proprio come accadeva a Nafis nel precedente romanzo; la giovane vuole inoltre aprirsi alle esperienze e soprattutto alla diversità: per questo motivo vuole viaggiare lontano, per immergersi in genti e culture differenti, per assaporare cibi mai provati, per ascoltare le note di strumenti musicali mai nemmeno sfiorati.

Così, un giorno, Safaa scappa insieme a una cavalla di nome Quercia; la loro prima tappa è il bosco: le due trascorrono dei giorni speciali in mezzo alla natura, e la giovane si riappropria lentamente del proprio equilibrio e comincia a provare un’esaltante pace interiore. La seconda meta è proprio il luogo in cui si trova Nafis: la protagonista ha bisogno di parlargli, di condividere con lui, che potrà sicuramente comprenderla, il suo intento di scoprire il mondo; il ragazzo non solo la capisce ma decide di partire insieme a lei e a un ragazzo marocchino, Khalil.

LEGGI ANCHE:  I bagnanti | Rocco Anelli

Alessandro Niccoli ci racconta del loro viaggio in Marocco, delle loro scoperte e della rinascita di Safaa: ella tornerà da quell’esperienza completamente cambiata, più saggia e consapevole, e pronta a portare quella nuova apertura anche nel suo mondo piccolo e meschino. E chissà, forse avrà anche la forza e la determinazione di cambiarlo.

Redazione

Autore: Redazione Leggere Libri

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *