Astrolìa e il mistero delle tre cattedrali | Fabrizio Abbate - RecensioniLibri.org Astrolìa e il mistero delle tre cattedrali | Fabrizio Abbate - RecensioniLibri.org

Astrolìa e il mistero delle tre cattedrali | Fabrizio Abbate

Astrolìa e il mistero delle tre cattedrali | Fabrizio Abbate«Vogliono farvi credere che la libertà sia una concessione benevola loro! E va data a piccole dosi, secondo le loro convenienze. Ma la libertà è un diritto, se non viene riconosciuto va conquistato, altrimenti questi vi portano alla rovina»: Fabrizio Abbate presenta la nuova edizione dell’opera “Astrolìa e il mistero delle tre cattedrali”, ribadendo con ancora più forza il suo intento di promulgare la pace tra i popoli e di ispirare alla riflessione sui pericoli del potere, se non è gestito con obiettività e umiltà.

Con ironia e sarcasmo ma anche con necessari toni drammatici si narra una vicenda ambientata in un tempo indefinito ma che parla, nonostante le iperboli, della nostra difficile contemporaneità; la difesa della libertà individuale è il punto cardine attorno cui ruota una trama complessa, ricca di eventi e attraversata da molti personaggi, alcuni dei quali sono realmente esistiti in epoche passate mentre altri appartengono al mito, all’epica o semplicemente nascono dalla fantasia di Fabrizio Abbate.

In questa storia tutto può succedere, nel bene e nel male: da una parte incontriamo l’altruista e sensibile maga Astrolìa, il cui libro di divinazioni, precedentemente pubblicato dall’autore (“Divinazioni di Astrolìa”, 2019), è citato in più punti all’interno dell’opera; vi sono poi i suoi fidati alleati, in primis il protagonista, FabriFab, appartenente all’ordine dei Cavalieri Ipernauti. Dall’altra parte incontriamo dei personaggi crudeli, per lo più tiranni e oligarchi con i loro spietati galoppini, uniti in un complotto su scala mondiale e impegnati nell’esecuzione di un segretissimo esperimento scientifico, a cui deve sottostare anche la potente Chiesa.

«Ci è stata imposta massima segretezza, minacciando altrimenti gravi provvedimenti, ci è stato accennato in modo molto vago che la richiesta è connessa a un grande Esperimento Scientifico, che coinvolge tutto il mondo, un esperimento di portata storica universale, e quindi si è posto il problema di non opporci alla scienza perché non vogliamo apparire oscurantisti, per non ostacolare il progresso, per fare il bene dell’umanità, come la scienza assicura».

LEGGI ANCHE:  L’impero delle clessidre | Mario Attileni

Le premesse non sono certamente rassicuranti, e per i buoni di questa storia la strada da percorrere sarà ardua e rischiosa. Fabrizio Abbate narra una vicenda controversa, oscura e crudele, utilizzando un filtro paradossale per disinnescare la sua portata apocalittica: è in fondo uno dei suoi messaggi quello di provare a esorcizzare le paure, a depotenziare le cattiverie, e a guardare al futuro con più speranza, nonostante le brutture a cui il mondo ci ha abituati.

Redazione

Autore: Redazione Leggere Libri

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *