Sono nato in Louisiana | Walter D’Alessandro - RecensioniLibri.org Sono nato in Louisiana | Walter D’Alessandro - RecensioniLibri.org

Sono nato in Louisiana | Walter D’Alessandro

Sono nato in Louisiana | Walter D’AlessandroSi intitola “Sono nato in Louisiana” il nuovo romanzo giallo dello scrittore Walter D’Alessandro ma la storia raccontata si svolge a New York. Il protagonista, un uomo di colore che si chiama John Reginald Powell, torna spesso però con la memoria ai tempi della sua infanzia, trascorsa nella campagna della Louisiana, poco lontano da Baton Rouge.

“Le dolci memorie avevano uno strano effetto, quello di mescolare il tutto al punto che John Reginald Powell non distingueva più cosa davvero stesse afferrando la sua anima. Non più angoscia, non più rabbia, non più odio. Egli riusciva a distinguere soltanto un intimo e profondo tumulto che lo stava lacerando” scrive Walter D’Alessandro nel suo romanzo.

“Crebbe, il bambino della Louisiana. Nel breve volgere di pochi anni, il ragazzino di Baton Rouge si fece uomo. Sviluppò un fisico possente, alto, marmoreo. Bicipiti pronunciati, tartaruga addominale definita, gambe muscolose e lunghe. Il viso si scavò leggermente evidenziando occhi neri che trasferivano all’esterno un’immagine fatta di perspicacia, acume, intelligenza ma al contempo anche di dolcezza, nobiltà d’animo e grande sensibilità – racconta ancora l’autore – Si era soltanto in parte adattato alla vita della grande città, di New York. E, soprattutto, non aveva ancora negli occhi lo scintillio della follia, della alienazione violenta e incontenibile, della furia omicida.”

Quella stessa furia omicida che porterà John Reginald Powell a compiere i delitti di cui si autoaccusa all’inizio del romanzo. La storia prende infatti il via nel distretto di Polizia numero dodici della Grande Mela dove il protagonista si presenta per consegnarsi alle forze dell’ordine.

LEGGI ANCHE:  Pastorale Digitale 3.0 | Riccardo Petricca

Il caso, apparentemente già risolto, viene affidato ai due detective Mark Alessi e Silvio Brugger che dovranno capire quante persone ha effettivamente ucciso negli ultimi giorni John Reginald Powell. I delitti senza un responsabile sono infatti diversi e da parte della stampa c’è pressione per conoscere il volto del serial killer. Una storia che rapisce il lettore fino all’ultima pagina quando tutto si conclude con un finale spiazzante.

Walter D’Alessandro nasce a Campobasso nel 1967 e si trasferisce in Toscana per gli studi. Dopo aver lavorato nel settore bancario, torna nella città natale e decide di assecondare le sue grandi passioni, soprattutto quella di girare il mondo. Appassionato di storia e di arte rinascimentale italiana, adora leggere le opere dei grandi filosofi. Ha raccolto esperienze ed idee in appunti e diari da cui prende spunto per i suoi romanzi.

Autore: Redazione Leggere Libri

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *