Intervista a Chiara Curione, autrice de "Il tramonto delle aquile" Intervista a Chiara Curione, autrice de "Il tramonto delle aquile"

Intervista a Chiara Curione, autrice de “Il tramonto delle aquile”

Il tramonto delle aquile

Chiara Curione è autrice di romanzi e racconti. Ha pubblicato racconti per ragazzi come Il falco parlante e il re bambino, Adama e Tonio:un’amicizia senza confini. È autrice dell’opera teatrale “Giuseppe e Maria”. Ha pubblicato quattro romanzi: La Sartoria di Matilde, Una ricetta per la felicità, Un eroe dalla parte sbagliata, Il tramonto delle aquile. L’autrice organizza laboratori di scrittura. 

Parliamo subito del tuo ultimo libro, Il tramonto delle aquile. Raccontaci brevemente la trama e in quale genere si colloca.

Il tramonto delle aquile è un romanzo storico su Manfredi di Svevia che narra del suo eroismo, della sua vita su cui pende un’antica profezia sin dalla sua nascita. Manfredi è il figlio più amato da Federico II, colui che dopo la sua morte vuole portare a compimento i disegni del padre e viene ostacolato dal Papa che investe un principe straniero del regno di Sicilia e di Puglia.

Parlaci di te e del tuo amore per la scrittura: come nasce?

L’amore per la scrittura nasce dalla voglia di raccontare, di comunicare con il mondo e di trasmettere in maniera semplice la storia e le tradizioni. Scrivo fiabe storiche per bambini e romanzi storici per un pubblico più adulto. Il tramonto delle aquile è il mio ultimo romanzo storico ambientato nel Medioevo, ma ho scritto anche un romanzo ambientato nel periodo post unitario.

Quanto tempo hai impiegato a scrivere questo libro? Descrivi un po’ l’atmosfera e l’ambiente, lascia che i lettori possano immaginarti mentre sei intento a scrivere.

Ho impiegato circa due anni poiché ho fatto numerose ricerche ed ho studiato bene l’ambiente medievale sotto tutti i punti di vista, oltre a ricerche incrociate sui vari personaggi della corte di Federico II e di Manfredi e la loro numerosa famiglia. Ho interiorizzato i personaggi per mostrare il loro lato umano ed ho inventato anche nuovi personaggi per costruire una storia più avvincente.

LEGGI ANCHE:  Intervista a Arian Percallo, autrice de "Un sogno chiamato libertà"

Sappiamo che hai uno stile tuo, ma stando al gioco, a quale autore del presente o del passato ti senti (o aspiri) di somigliare e in quali aspetti? Fai un gioco analogo per il tuo libro.

Un autore del passato a cui aspiro a somigliare è Walter Scott. Nel presente vorrei essere come Ken Follett.

Se dovessi consigliare una colonna sonora da scegliere come sottofondo durante la lettura del tuo libro, cosa sceglieresti?

Sceglierei la colonna sonora del film Il Gladiatore.

Un’ultima domanda per salutarci. Rivolgiti ai nostri 300.000 mila lettori, con un tweet in 140 caratteri.

Con il tramonto delle aquile vivrete l’atmosfera della corte federiciana, la magia delle predizioni, gli amori e le battaglie di un coraggioso principe che ha lottato per conservare la libertà della sua terra.

Autore: redazione

Condividi Questo Post Su