Intervista a Maddalena Tassan, autrice de "Il viaggio del signor Gillespy - altre storie e poesie" Intervista a Maddalena Tassan, autrice de "Il viaggio del signor Gillespy - altre storie e poesie"

Intervista a Maddalena Tassan, autrice de “Il viaggio del signor Gillespy – altre storie e poesie”

Il viaggio

Nata a Venezia nel 1964, Maddalena Tassan risiede a Tambre (BL). Scrive e dipinge da molti anni. Ha partecipato a numerose iniziative culturali di pittura e pubblicazioni letterarie. Ultimo TRAVEL THERAPY 3 tipe in viaggio e quello prima CHIMICA DELL’AMORE.

Parliamo subito del tuo ultimo libro dal titolo Il viaggio del signor Gillespy – altre storie e poesie. Raccontaci brevemente la trama e in quale genere si colloca.

Una raccolta di racconti, poesie e pensieri liberi. Cose datate e più recenti. Il primo è un racconto sul desiderio del signor G di scappare da un mondo precostituito, standardizzato dove bisogna avere tutto uguale a tutti, figli, desideri, progetti, tutto uguale, pena la squalifica. Il signor G cerca di vincere questo obbligo perché invece di essere così dà segni d’essere un ribelle e non accetta.

Parlaci di te e del tuo amore per la scrittura: come nasce?

Sono nata con colori, pennelli, matite, penne ed un microfono per disegnare dipingere, scrivere e cantare. Da sempre tutto ciò mi permette di riscattarmi da un mondo che spesso mi ha dato segnali di poca intelligenza, purezza ed umanità. Pochissimi individui mi hanno dimostrato amore incondizionato, sprovvisto di giudizio. L’amore per l’Arte di fare Arte è stato ed è una motivazione per vivere.

Quanto tempo hai impiegato a scrivere questo libro? Descrivi un po’ l’atmosfera e l’ambiente, lascia che i lettori possano immaginarti mentre sei intento a scrivere.

Ci ho dedicato circa 3 mesi. Non è semplice cercare di rappresentare se stessi attraverso degli scritti. Avevo quasi finito. Poi un giorno seduta in giardino a casa il mio gatto ha fatto cadere tutto. Ho pensato che ancora una volta il destino ci metteva la zampa. Nulla accade per caso. Ho ripristinato tutto secondo l’ordine di caduta del gatto e questo è il risultato. 

LEGGI ANCHE:  Intervista a Sergio Boem, autore de "Tra le pieghe di una vita"

Sappiamo che hai uno stile tuo, ma stando al gioco, a quale autore del presente o del passato ti senti (o aspiri) di somigliare e in quali aspetti? Fai un gioco analogo per il tuo libro.

Non so chi scrive come me… Bho…non ho mai verificato. Mi piace pensare come dice il mio ex marito che assomiglio ad Anais per il tipo di personalità artistica. Mah! Io dico che chi ama leggere, potrebbe amare anche me. È bello sentire che c’è chi mi apprezza e si riconosce un po’ in ciò che racconto.

Se dovessi consigliare una colonna sonora da scegliere come sottofondo durante la lettura del tuo libro, cosa sceglieresti?

Brand, Vasco Rossi, Ella Frizgerald, Gerswin, Biondi, musica Grange.

Un’ultima domanda per salutarci. Rivolgiti ai nostri 300.000 mila lettori, con un tweet in 140 caratteri.

…. Maddalena l’artista che voleva affermare il suo Essere …. Buttando giù qualche muro di cose finte, già decise, concorsi ed iniziative farlocche….e basta! Spazio alla verità!

Autore: Redazione

Condividi Questo Post Su