Intervista ad Andrea De Angelis, autore de "Gli Spiriti Selvaggi - La leggenda dei Cavalieri di Asha" Intervista ad Andrea De Angelis, autore de "Gli Spiriti Selvaggi - La leggenda dei Cavalieri di Asha"

Intervista ad Andrea De Angelis, autore de “Gli Spiriti Selvaggi – La leggenda dei Cavalieri di Asha”

DE Angelis

Andrea De Angelis nasce a Roma nel 1987. Da sempre scrive racconti, poesie, testi di canzoni. Studia Arte al Liceo Artistico A. Caravillani di Roma e si diploma in Illustrazione alla Scuola Internazionale di Comics. Studia privatamente pianoforte, composizione e computer grafica. Si dedica seriamente alla scrittura con il suo primo romanzo Gli Spiriti Selvaggi – La leggenda dei Cavalieri di Asha.

Parliamo subito del tuo libro, Gli Spiriti Selvaggi – La leggenda dei Cavalieri di Asha. Raccontaci brevemente la trama e in quale genere si colloca.

In un mondo antico e fantastico, l’avverarsi di una profezia viene impedito. Chi è l’artefice di tale misfatto e qual è la portata del suo crimine? Uno Spirito Selvaggio di nome Mohegan, insieme ad una ladra, un vecchio Ancestro e ad un giovane vagabondo si ritroveranno ad avere a che fare con il lascito di un’antica leggenda delle Terre di Asha, fatto di pericolosi indovinelli, sfide e battaglie.

Parlaci di te e del tuo amore per la scrittura: come nasce?

Ho sempre scritto racconti, poesie, testi per canzoni. Ho cominciato a dedicarmi con cura alla scrittura di romanzi circa sette anni fa. Il mio primo romanzo “Gli Spiriti Selvaggi – La leggenda dei Cavalieri di Asha” ha rappresentato un inizio a dir poco impegnativo, data l’idea di base: creare un intero nuovo mondo in cui il lettore potesse immergersi, con leggende e mitologie proprie.

Quanto tempo hai impiegato a scrivere questo libro? Descrivi un po’ l’atmosfera e l’ambiente, lascia che i lettori possano immaginarti mentre sei intento a scrivere.

Ho impiegato circa tre anni. Il romanzo è ambientato nelle Terre di Asha, lande pericolose, abitate da mostri, creature e draghi. Questi ultimi non sono relegati al classico ruolo di sottofondo, ne sono stati a lungo i signori incontrastati, guardiani dell’evolversi di tutte le altre specie! L’ispirazione viene da lunghe passeggiate in boschi e foreste vicino casa, costellati di rocce e tronchi.

LEGGI ANCHE:  Intervista a Diego Donna, autore de "Starpillow"

Sappiamo che hai uno stile tuo, ma stando al gioco, a quale autore del presente o del passato ti senti (o aspiri) di somigliare e in quali aspetti? Fai un gioco analogo per il tuo libro.

Sicuramente J.R.R.Tolkien ha giocato un ruolo fondamentale nella mia esperienza di lettore, con il suo descrivere luoghi immaginari tanto bene da riuscire quasi ad immaginare sé stessi mentre ci si cammina. Le Terre di Asha, come quelle di Arda, sono vaste, incontaminate e hanno una lunga storia alle spalle.

Se dovessi consigliare una colonna sonora da scegliere come sottofondo durante la lettura del tuo libro, cosa sceglieresti?

Quella de “La Storia Infinita”, quella dei film de “Il Signore degli Anelli”… o quella che ho composto personalmente per “Gli Spiriti Selvaggi”, disponibile su You Tube!

Un’ultima domanda per salutarci. Rivolgiti ai nostri 300.000 mila lettori, con un tweet in 140 caratteri.

Un intero nuovo mondo fantasy ti aspetta. Un’avventura epica, avvincente e indimenticabile. Una storia senza tempo, una ricerca che cambierà le sorti del mondo e la Storia stessa. Scopri le Terre di Asha. Scopri la verità dietro la leggenda.

Autore: Redazione

Condividi Questo Post Su