Intervista a Roberta Capriglione, autrice de "Con il vento a favore" Intervista a Roberta Capriglione, autrice de "Con il vento a favore"

Intervista a Roberta Capriglione, autrice de “Con il vento a favore”

con il vento a favore

Roberta Capriglione nasce a Catanzaro nel 1976. Dopo essersi diplomata al liceo scientifico della sua città natale, si trasferisce a Milano, dove a 23 anni si laurea in Relazioni Pubbliche. Ha lavorato per Ford Italia, Telecom e Procter&Gamble. In questa intervista ci parla del suo Con il vento a favore

Parliamo subito del tuo ultimo libro. Raccontaci brevemente la trama e in quale genere si colloca.

Con il vento a favore è la storia di Olivia, una donna che conduce la vita che ha sempre immaginato. Pian piano però alcuni eventi inaspettati la mettono a dura prova, facendole realizzare che non tutto va sempre come avremmo sperato. E così Olivia realizza ben presto che la vita va oltre abitudini e schemi prefissati. Questa nuova consapevolezza rappresenterà il principio della sua rinascita.

Parlaci di te e del tuo amore per la scrittura: come nasce?

In realtà non ho mai avuto il desiderio o il sogno della scrittura. È nato tutto per caso. Esattamente un anno fa le mani hanno iniziato a posarsi sulla tastiera del pc per scrivere quello che poi sarebbe diventato il mio primo romanzo. Dico sempre che Con il vento a favore mi ha semplicemente “usata” per venire alla luce.

Quanto tempo hai impiegato a scrivere questo libro? Descrivi un po’ l’atmosfera e l’ambiente, lascia che i lettori possano immaginarti mentre sei intento a scrivere.

È stato tutto abbastanza rapido. Ho iniziato a scrivere a febbraio per finire i primi di luglio, con lunghe pause durante quel periodo. In un anno esatto ho iniziato, terminato, trovato un editore e pubblicato. Non male per essere un’esordiente!

Sappiamo che hai uno stile tuo, ma stando al gioco, a quale autore del presente o del passato ti senti (o aspiri) di somigliare e in quali aspetti? Fai un gioco analogo per il tuo libro.

Appena ho iniziato a scrivere ho smesso di leggere. Questo è accaduto perché avevo il terrore di essere influenzata sia nello stile che nei contenuti. Naturalmente le letture del passato hanno lasciato l’impronta, ma non amo paragonarmi né essere paragonata a qualcuno. A chi aspiro? Forse a Coelho, per la sua semplicità nel saper trasmettere messaggi importanti.

LEGGI ANCHE:  Come i fiori di notte di Lisa See

Se dovessi consigliare una colonna sonora da scegliere come sottofondo durante la lettura del tuo libro, cosa sceglieresti?

Beh, la colonna sonora in realtà è già stata scritta appositamente per il mio romanzo! Sono sempre stata appassionata di musica e ho espresso ad un musicista di mia conoscenza il desiderio di conciliare musica e parole. Dopo pochissimo tempo questa persona mi ha regalato la canzone “Con il vento a favore”, che esprime alla perfezione il significato e l’atmosfera del romanzo.

Un’ultima domanda per salutarci. Rivolgiti ai nostri 300.000 mila lettori, con un tweet in 140 caratteri.

Con il vento a favore è un romanzo che vuole trasmettere un messaggio positivo, di forza e di speranza. In fondo basta solo girarsi dalla parte giusta per volare con il vento a favore…

Autore: Redazione

Condividi Questo Post Su