Intervista a Silvana Carolla e Vincenzo Gammone, autori de "Questo...Sono io!" Intervista a Silvana Carolla e Vincenzo Gammone, autori de "Questo...Sono io!"

Intervista a Silvana Carolla e Vincenzo Gammone, autori de “Questo…Sono io!”

Questo sono io

Silvana Carolla nasce a Napoli con la passione per la scrittura. Vincenzo Gammone nasce a Napoli con la passione per la Danza.

Parliamo subito del vostro libro Questo…Sono io!. Raccontateci brevemente la trama e in quale genere si colloca.

Questo…Sono io! è un romanzo psicoanalitico con tema l’omosessualità. Viky racconta la sua storia attraverso gli occhi di un giovane del sud. Con una famiglia ostile ai cambiamenti, ma soprattutto ad una scioccante rivelazione: sono gay. Non capito dalla famiglia, rischia il suicidio, ma amici e nuove prospettive di vita augurano al protagonista una vita piena d’intriganti sorprese.

Parlateci di voi e del vostro amore per la scrittura: come nasce?

Silvana: il mio amore per la scrittura è da sempre vivo, studiando assiduamente e vivendo una vita tra i libri. Ho ricevuto svariati premi e sono molto attiva nel mondo editoriale.

Vincenzo: per me è il contrario, il mio amore per i libri nasce per la lettura, solo in un secondo momento ho iniziato a scrivere e, stilando un romanzo tutto mio, ho conquistato un premio letterario Fantasy.

Quanto tempo avete impiegato a scrivere questo libro? Descrivete un po’ l’atmosfera e l’ambiente, lasciate che i lettori possano immaginarvi mentre siete intenti a scrivere.

Il libro è stato scritto nel 2017. Il tutto è avvenuto telefonicamente ed è stato difficile conciliare la vita ordinaria con la stesura di Questo…Sono io! Mentre l’uno (Vincenzo) era intento a ricordare ed andare a far rivivere in lui sensazioni e turbamenti, io (Silvana) romanzavo e mi dedicavo alla stesura. Una curiosità che affascina molti è che il libro sia stato scritto dalla fine.

Sappiamo che hai uno stile tuo, ma stando al gioco, a quale autore del presente o del passato ti senti (o aspiri) di somigliare e in quali aspetti? Fai un gioco analogo per il tuo libro.

Silvana: ho uno stile molto aulico e difficilmente riesco a reprimere ciò, molto più vicina al noto poeta duecentesco Dante Alighieri.

LEGGI ANCHE:  Castelli di rabbia, omaggio a Quinnipak

Vincenzo: mi ispiro perlopiù a romanzi fantasy ed a scrittori contemporanei, soprattutto scrittori di romanzi MM.

Se doveste consigliare una colonna sonora da scegliere come sottofondo durante la lettura del vostro libro, cosa scegliereste?

Silvana: per un dolce sottofondo musicale iniziale preferirei che il lettore ascoltasse ‘My Herat will go on’ di Taylor Swift, come ha ispirato me stessa nella stesura di Questo…Sono io!

Vincenzo: trovo assonanza nell’ascoltare i Queen, i quali sono citati all’interno del romanzo per diverse canzoni.

Un’ultima domanda per salutarci. Rivolgiti ai nostri 300.000 mila lettori, con un tweet in 140 caratteri.

Questo…Sono io! La relatività di essere diversi! Un romanzo che va letto per emozionarsi e capire che l’omosessualità non va discriminata.

Autore: Redazione

Condividi Questo Post Su