Restart | Alberto Lago Restart | Alberto Lago

Restart | Alberto Lago

La trama

ReStart nasce per caso in una notte. Poi per i tre mesi successivi ho semplicemente riempito la griglia di quello che avevo già immaginato nella prima scrittura. Ne è uscito un piccolo e potente strumento da avere sempre con sé o a cui far riferimento ogni volta che se ne presenta la necessità”. Presenta così la sua opera Alberto Lago, andando a collocarla tra i manuali di autoaiuto e tra quei testi in cui è possibile trovare una storia vera di vita vissuta, anziché un insieme di teorie che non si conoscono ma si intende far sperimentare agli altri. Copertina Restart di Alberto Lago

In Restart manuale pratico per la ripartenza la vita professionale e personale dell’autore è divisa in tre parti: nella prima tutto sembra essere andato per il verso giusto, grazie a scelte azzeccate; nella seconda invece accade l’esatto contrario, tant’è che ogni cosa si rivela sbagliata; la terza parte è quella più vera e ‘produttiva’, in quanto ha consentito all’uomo di comprendere e utilizzare al meglio l’esperienza, acquisendo nuove consapevolezze.

Proprio quest’ultima parte è pensata per rendere il più fruibile possibile, a chi legge, il sapere di Lago, frutto di studi e conoscenze maturate sul campo.

La sua esperienza ultratrentennale di coach si pone dunque come un sentiero già tracciato e velocemente percorribile da coloro che intendono cimentarsi con la lettura di questo manuale per far fronte a difficoltà personali, presenti o eventuali, perché, come spiega lo stesso creatore, è più semplice sapere cosa fare, se già conosci le istruzioni in caso di imprevisti.

Condensando tanta verità, in un piccolo volume, l’autore fa un dono importante e utile a chiunque, non solo a chi si trova in difficoltà, ma anche a chi intende prevenire situazioni difficili. 

Umiltà è avere la forza di partire dal basso, di mettersi in gioco, di mettersi anche a servizio di chi ha veramente bisogno, di aiutare le persone a migliorarsi. Uno degli ingegneri più importanti e strategici in Ferrari, dice che l’umiltà è alla base del loro successo e che l’umiltà è la base del suo team. L’umiltà, come già detto, è mettersi al servizio di chi ne ha bisogno, anche se apparentemente questo non risulta essere in linea con i propri obiettivi, per poi scoprire, invece, che rende più forti e che fa nascere nuove opportunità mai immaginate neppure lontanamente, anche da situazioni non vicendevolmente collegate.

L’autore

Alberto Lago, imprenditore e coach da oltre 30 anni, ha curato personalmente la motivazione e la formazione per le proprie aziende, producendo risultati e fatturati di eccellenza.

Si è formato con i migliori trainer del panorama nazionale e internazionale, tra i quali Tony Robbins, Brian Tracy, Roy Martina. Per due anni ha rivestito la carica di Presidente dei giovani imprenditori di Confindustria di Trapani e per quattro anni quella di Vicepresidente Sicindustria.

Dal 2010 si occupa di formazione, di progetti di sviluppo commerciale e vendite per start up e aziende, curando in particolare quelle in difficoltà.

Il suo amore per la scrittura nasce un po’ per caso, seppur l’autore abbia avuto sempre una certa predisposizione naturale verso ‘il mestiere di scrivere’, come ci rivela lui stesso: “Onestamente ho sempre saputo di saper scrivere dai tempi della scuola, in cui facevo oltre al mio tema altri due o tre temi per volta per i miei compagni di classe in difficoltà con l’italiano. Però mai avrei immaginato di poter concretizzare questa conoscenza”.

Una volta messo in moto l’affascinante mezzo della scrittura, Lago vorrebbe continuare a scrivere; infatti, ha già ideato il prossimo libro, ma non l’ha ancora messo nero su bianco. E ci spiega come mai: “Il motivo è semplice. Restart l’ho scritto per i miei figli e per i miei nipoti, lo hanno letto anche altre persone ma rientro nelle 100 copie vendute di cui la metà regalate, motivo per cui mi sono rivolto a voi per comprendere se ne valga la pena, se effettivamente questo lavoro possa avere un seguito logico, o se magari non è stato solo un momento…”

Per saperne di più leggete la nostra intervista all’autore QUI.

Lo stile

Restart manuale pratico per la ripartenza è un testo che in molti hanno letto tutto d’un fiato in poco tempo, anche in virtù dello stile impiegato, che è comprensibile, diretto, scorrevole, alla portata di tutti, e della sua forma particolare: è un dialogo con un amico cui l’autore racconta la propria storia e con il quale interagisce.

Cosa ha ispirato Alberto Lago nella stesura di questo manuale? Senza dubbio l’ esperienza di vita contornata di studi e formazione applicati alla stessa, ma non solo. Ha avuto un ruolo importantissimo quel momento in cui il cervello va in tilt e si entra in un’area di disperazione in cui ci si dimentica chi è. L’evento determinante e ‘scatenante’ per l’autore di Restart è stato un corso sull’eccellenza nel coach.

Tale esperienza, sommate a tutte le altre e al percorso ‘teorico’, ha permesso la nascita di un libro che si rivolge a persone in difficoltà, per svariate ragioni (economiche, sentimentali, lavorative, e così via), che hanno la necessità di fare immediatamente qualcosa.

Cambiare registro e modo di vedere le cose, con un conseguente cambiamento nel comportamento, può davvero fare la differenza. E anche la certezza di non essere soli e neppure ‘unici’ nella sconfitta e nel fallimento può rappresentare un valido aiuto, come sottolinea Lago: “A tutti capitano nella vita dei momenti tosti e difficili. ReStart è un manuale dove dentro ci trovi sempre un a soluzione, un modo positivo per affrontare una situazione complessa e per risolverla. Una persona normale che è riuscita a uscire dal tunnel può essere apripista ed esempio”.

Autore: redazione

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *