Nei panni di Valeria | E. Benavent

Elísabet Benaven è l’autrice di Nei panni di Valeria, primo libro della frizzante quadrilogia, composta inoltre da Valeria allo specchio, Valeria in bianco e nero, Valeria senza veli.

Benavent nei panni di ValeriaLa giovane autrice valenciana, auto-pubblicandosi, ha deciso di lasciare la protetta, ma tediosa routine del lavoro d’ufficio, per dedicarsi unicamente alla scrittura, assumendosi il rischio di rimettersi in gioco.
Non c’è che dire, Elísabet Benaven è riuscita nel suo intento, tanto da raggiungere nella sua Spagna il milione di copie, in davvero pochissimo tempo.

Lo stesso sito dell’autrice, betacoqueta.com è grazioso e gradevole da seguire.

Rizzoli ha acquisito i diritti della quadrilogia e, a partire dal 25 maggio 2017 ha iniziato con la pubblicazione del primo titolo della serie.

Leggere Nei panni di Valeria è come sorseggiare una sangria dal sapore speziato (all’inizio) ed intenso (alla fine).

Gli ingredienti di questa speciale miscela sono: Valeria (scrittrice) e la sua fedele cerchia di amiche,  suo marito Adrian e  Victor… sullo sfondo le notti  madrilene, i locali alla moda e la movida.

Le amiche di Valeria. Lola la sexy o meglio Lolita (di nome e di fatto), è così infatuata di Sergio da accettare di essere seconda  ad una misteriosa fidanzata; pur vivendo nell’era del digitale  vive ancorata alla sua agenda rossa, fitta di appuntamenti con giovani statuari e prestanti. Nerea economista e puella adorabilis (fanciulla adorabile),  ha l’aria di chi fa colazione bevendo Chanel. Carmen è procace e sensuale e molto determinata. Il passatempo preferito dalle ragazze, è chiacchierare, magari intorno a bevande alcoliche e tapas, non trascurando i dettagli scottanti di natura erotica dei loro incontri.

Valeria e… Adrian o Victor?

Dopo il successo del primo romanzo, Valeria è tormentata dalla mancanza di ispirazione e dalla scadenza fornitale dall’editore: vorrebbe scrivere una bella storia, ma intorno a sé non ci sono i presupposti.

Il suo look trascurato, un tempo fresco e attraente, ed il suo matrimonio risentono dell’abulia di questo periodo: il marito Adrian, fotografo professionista è inavvicinabile (anche nell’intimità) e non perde occasione  di biasimarla per il tenore di vita elevato e la sua condotta (a suo dire dormire di giorno e vivere di notte).

Ad incrinare ulteriormente il rapporto sono l’assenza di dialogo nella coppia ed un calo della libido da parte di Adrian che Valeria riconduce al crescente affiatamento tra il marito e Alex, assistente del marito che dietro al nome maschile, nasconde tutta la procacità di una ventenne, con la quale Adrian trascorre gran parte della giornata.

Unica nota positiva in questo appiattimento è Lola, che, preoccupata per Valeria, la invita ad un’uscita a cinque per svagarsi un po’: alla coppia di amiche si aggiungono tre aitanti giovani, Carlos, Victor e Juan. Inaspettatamente Valeria trova subito grande affinità con Victor, il quale è virile ed elegante e non sembra preoccuparsi del fatto che sia sposata. Di lì a pochi giorni, la mostra fotografica di Adrian è per lui un’importante occasione lavorativa, per Valeria è pretesto per invitare le amiche con i rispettivi fidanzati, ma anche di essere accompagnata da Victor. Adrian, furente e accecato dalla gelosia, davanti a tutti gli ospiti, dedica il discorso di ringraziamento ad Alex, a suo dire l’unica a stargli accanto ed incoraggiarlo.

LEGGI ANCHE:  È nata una star? Nick Hornby

La mancanza di certezze nel rapporto con Adrian, non fanno che fomentare un progressivo avvicinamento a Victor. Adrian, dal canto suo parte per un fine settimana di lavoro con  la bella Alex. Valeria dopo ore di attesa riceve una chiamata di Adrian, ma i gemiti sono inequivocabili e Valeria dopo tante incertezze, scrupoli.. corre a casa di Victor…

Dopo tanta aridità, Valeria come un fiume in piena conclude il nuovo romanzo, è pronta ad inviarlo all’editore. Non è come se l’immaginava, è uno spaccato di vita di quattro amiche intriso di realtà.

La musa era tornata, era sufficiente ricominciare a vivere e non solo cibarsi della vita degli altri.

Nascondere le cose importanti non ha senso così come non ne ha ritardare quelle inevitabili.

Le serate madrilene e l’ironia pungente di Valeria e delle amiche, fungono da cornice alla crisi matrimoniale della protagonista. Le chiacchierate tra amiche, pur molto colorite, regalano momenti di evasione mentre la mancanza di battute tra Valeria ed Adrian, sottolinea la monotonia di un rapporto, dato troppo per scontato ed infiacchitosi nel tempo.

La sapiente penna della Benaven catalizza l’attenzione del lettore sul tema di fondo e cioè l’assenza di dialogo nella coppia, senza indugiare su vorticose e cervellotiche psicoanalisi, ma raccontando semplicemente la realtà: due ragazzi si amano, si sposano, ma poi non dialogano, non si raccontano, non si riscoprono giorno per giorno, si allontanano, vivono distrazioni, fino a perdersi. Per sempre.

Questa è la storia di quanti Adrian e quante Valerie?

Autore: Marianna Alvaro

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.