Purity di Jonathan Franzen

Purity Jonathan FranzenPurity di Jonathan Franzen è una lunga saga familiare, fatta di intrecci, coincidenze ma soprattutto di una grande voglia di scoprire la propria identità.

Purity non è protagonista del libro, ne è piuttosto il motore: Purity Tyler è una ventiduenne californiana che vuole scoprire chi è suo padre e sua madre si rifiuta categoricamente di fornirle qualsiasi informazione per aiutarla. Purity è un lungo viaggio che dura decenni e passa da Berlino Est, dalla Bolivia per arrivare e tornare negli Stai Uniti.
Non è una lettura facile, ma lo sforzo delle quasi 650 pagine vale la pena.

La trama di Purity

Di Pip Tyler sappiamo poche cose:  il suo vero nome è Purity e lei lo odia, è una ventiduenne ingabbiata in un lavoro per cui non è portata e che non le piace, ha un debito universitario gigantesco da saldare, una vita sentimentale inesistente e una madre davvero problematica. Pip sogna di conoscere il suo vero padre, un po’ per chiedergli un aiuto economico e un po’ per scoprire le sue radici.

E qui entra in gioco un personaggio ambiguo come Andreas Wolf, un tedesco della Germania Est che vive in Bolivia dove ha creato un colosso che divulga illegalmente informazioni segrete, alla stregua di Julianne Assange e del suo Wikileaks. Perché Wolf è così interessato ad avere con sé l’anonima Pip? Cosa vuole davvero da lei? Perché Purity finisce a Philadelphia? Chi manovra chi?

Questa è la domanda fondamentale che tiene il lettore incollato alle pagine di Jonathan Franzen senza mai annoiarlo.

Purity: la recensione

La struttura di Purity è complessa: 8 capitoli con 8 protagonisti differenti, fatta eccezione per il primo e l’ultimo dove Purity apre e chiude questo grande cerchio della narrazione.

LEGGI ANCHE:  Lisario o il piacere infinito delle donne| Antonella Cilento

All’inizio questo meccanismo risulta quasi fastidioso: proprio quando la storia sta diventando avvincente si ferma per andare avanti con un altro punto di vista, ma partendo da Adamo ed Eva.

Solo quando si entra nell’ottica di questo meccanismo si riesce ad apprezzare la volontà di raccontare la storia e il punto di vista di ogni protagonista. Purity insegna che come l’identità è soggettiva, anche la storia non è lineare se la si guarda da angolazioni differenti.

Purity di Franzen non è un romanzo per tutti: è un romanzo impegnativo, ci va costanza per non perdersi negli intrecci che porteranno Purity a scoprire chi è davvero se stessa e chi sono le persone che le stanno accanto.

Bisogna resistere alle prime difficoltà e si verrà premiati perché Purity è un’avventura stupenda, il cui unico neo è una chiusura troppo frettolosa e questo è quasi paradossale per un mattone di 650 pagine.

Purity di Jonathan Franzen è edito da Einaudi ed è acquistabile sul sito ibs in ebook a 9,99 € e in versione cartacea scontato a 18,70 € anziché 22,00 €.

Autore: Federica Zucca

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Aspetta, non lasciare soli i nostri libri!

Non perdere l'occasione di leggere in anteprima le recensioni delle prossime novità editoriali, farti due risate con la nostra rubrica degli equilibri giocosi e interessarti a scoprire nuovi talenti emergenti.

Se questo non bastasse in regalo per te l'ebook: Uno, nessuno e centomila di Luigi Pirandello.

Ti sei iscritto con successo.