Il dono del lupo | Anne Rice

Il dono del lupo Anne RiceAnne Rice torna in libreria con “Il dono del lupo”

Il dono del lupo” (edito Longanesi) è il nuovo attesissimo romanzo di Anne Rice, scrittrice culto della letteratura horror contemporanea, che vanta al suo attivo più di 100 milioni di copie delle sue opere in tutto il mondo.
L’autrice statunitense è salita alla ribalta grazie al romanzo “Intervista col vampiro” reso ancor più famoso dall’omonimo film del 1994 con Tom Cruise, Brad Pitt e Antonio Banderas.

L’autrice è da sempre una maestra dell’horror e anche stavolta non si smentisce con “Il dono del lupo”.

La misteriosa proprietaria di un’antica villa a picco sull’oceano Pacifico invita il giovane giornalista Reuben Golding, perché questi ne racconti la storia in un suo articolo. Nel corso dell’intervista, una certa intimità e, quasi inevitabile, una forte attrazione si instaurano tra i due che finiscono uno tra le braccia dell’altro, in un’intensa notte di passione. Qualcosa o qualcuno, però, sconvolge la loro quiete: un essere misterioso li aggredisce, uccidendo Marchent, la proprietaria della villa e ferendo quasi mortalmente Reuben.

Dopo esser stato portato in ospedale in condizioni pietose, il ragazzo guarisce miracolosamente; soprattutto, Reuben sente crescere dentro di sé una forza che prima non possedeva: i suoi sensi hanno assunto un quid di animalesco, mentre il suo corpo sta lentamente cambiando, come se stesse vivendo una nuova adolescenza, sia dal punto di vista fisico, che ormonale. Così, il giovane protagonista viene più volte a contatto con la sua nuova natura, stupendosene e restandone nel contempo affascinato. Decide, però, di tenere il segreto davanti ad amici e parenti, nel timore di non essere compreso e bollato come mostro.

LEGGI ANCHE:  Il "Cacciatore di funghi" di Peter Handke

Il dono del lupo
Molte domande lo assillano dopo l’aggressione da parte di quella creatura: perché ha aggredito proprio lui? E, poi, perché lo ha salvato? Chi lo ha salvato? Cos’era diventato? Un lupo? Un uomo-lupo? Mille e mille domande vorticano nella sua testa e Reuben cerca in tutti i modi di darvi risposta, attraverso un percorso ai limiti della realtà che guida lo stesso lettore nelle oscurità del mondo ignoto dei licantropi.

L’incantesimo dell’horror

Lo stile dell’autrice si conferma nei suoi segni principali: forti e precise descrizioni, lessico curato, linguaggio ad hoc per i personaggi e intensa suspense narrativa. In libro sa incatenare il lettore a sé.
Ancora una volta, Anne Rice non si smentisce, e con cura del dettaglio riesce a guidare il lettore all’interno della mente del protagonista, mettendo in evidenza le ombre e le luci, non solo del suo carattere, ma anche quelle che potrebbero essere proprie di ognuno di noi. In fondo “Il dono del lupo” potrebbe essere considerato una sorta di allegoria dell’animo umano: la luce e l’ombra, la bestia e l’uomo…tutti abbiamo un lato oscuro, contrapposto alle nostre stesse evidenze.

Certamente l’autrice segue il filone horror e dalle sue stesse trame trae ispirazione, ma i suoi innumerevoli personaggi non sono dei cloni l’uno dell’altro. Reuben, infatti, è ben lontano dall’essere un surrogato di Lestat de Lioncourt, l’intrigante protagonista della serie “Le Cronache dei vampiri”, giunte alla popolarità proprio con “Intervista col vampiro”.

Anne Rice

Consiglio questo libro soprattutto a chi non si è mai approcciato al genere; l‘horror di Anne Rice è “figlio” di Bram Stoker, quindi, con chi altri addentrarsi in questo mondo se non con quella che potrebbe essere definita l’autrice horror migliore del nostro secolo?
Si tratta certamente di un libro impegnativo, che non ammette distrazioni: necessita di tutto il suo tempo e di una certa dose di concentrazione. Purtroppo per un finale che sembra scivolare nella fretta, come se l’autrice avesse avuto urgenza di concludere il racconto, spezzando la sospensione e il pathos del racconto.
Ad ogni modo, sia chi ama questo genere (o magari anche l’autrice, come me), sia chi si approccia a esso per la prima volta, non potrà che restare soddisfatto del tempo speso a leggere questa novità editoriale. Spero vi piaccia come è piaciuto a me.

Autore: Manuela Vitale

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest