Colpa delle stelle di John Green

recensione di colpa delle stelle

Colpa delle stelle, tratto dal best seller di John Green,  uscirà domani nelle sale cinematografiche statunitensi, mentre i lettori e le lettrici italiane dovranno aspettare ancora fino al 4 settembre.  John Green ha dichiarato di essere molto soddisfatto del risultato del film, che è molto fedele al libro.

Ma di cosa tratta esattamente Colpa delle stelle, libro che ha fatto letteralmente impazzire gli adolescenti americani e ha rapidamente contagiato anche quelli italiani?

Colpa delle stelle è la storia di Hazel Grace e Gus, due adolescenti statunitensi che si innamorano e si scambiano il loro primo bacio durante un romanticissimo viaggio ad Amsterdam. Hazel Grace e Gus però non sono due ragazzi con una vita normale e ne sono pienamente consapevoli: entrambi sono ammalati di tumore e la malattia fa parte della loro quotidianità.

Hazel è costretta a trascinare sempre con sé un carretto con una bombola di ossigeno e sa che il suo tumore non è guaribile, ma se ne può rallentare il decorso grazie ad un farmaco sperimentale, mentre a Gus hanno dovuto amputare una gamba. Nonostante queste difficoltà Gus ed Hazel vivranno un amore pulito e sincero, che riempirà il cuore di tenerezza alle lettrici più mature e farà letteralmente sognare quelle più giovani.

John Green si inserisce con Colpa delle stelle, suo quarto romanzo, nel filone dei libri che hanno come protagonisti degli adolescenti ammalati. Braccialetti Rossi di Albert Espinosa (qui la nostra recensione), per esempio, è diventato una miniserie tv che ha avuto grandissimi ascolti, dimostrando così che la tematica della malattia e della gioventù è di grandissimo interesse.  Il più famoso tra questo genere di romanzi è I passi dell’amore di Nicholas Sparks, ma anche Bianca come il latte, rossa come il sangue dell’italiano Alessandro D’Avenia ha raggiunto un  grande successo di pubblico a livello internazionale. In questi libri si racconta l’incontro, o a volte lo scontro, tra il mondo dei ragazzi sani e quello dei malati: un mondo spesso quasi completamente sconosciuto. In Colpa delle stelle invece il mondo di Hazel e di Gus,  ma anche dei loro amici e delle loro famiglie è un mondo fatto di ospedali, chemioterapie, cure e dove la morte è un pensiero quotidiano che non si può scacciare.  Hazel e Gus, proprio perché sanno di non avere moltissimo tempo a disposizione, sono pronti a vivere a pieno, senza lasciarsi sfuggire nessuna possibilità che la vita offre loro, compresa una storia d’amore bellissima.

LEGGI ANCHE:  Per quanto mi riguarda sono sempre innamorato, l'ironico esordio di Sandro Settimj

Ammetto di aver comprato Colpa delle stelle principalmente perché avevo letto recensioni che lo definivano come un capolavoro del romanticismo e assicuravano che avrebbe fatto piangere come fontane, ma è davvero così? A me è piaciuto ed è una lettura scorrevole, nonostante il tema sia molto pesante, ma niente di più. Mi sono commossa alla fine, ma non ho pianto con i singhiozzi come invece avevo letto che altre lettrici avevano fatto.

Quando ho chiuso il libro, non pienamente soddisfatta, mi son però fermata a riflettere e credo che questo romanzo se lo avessi letto ai tempi del liceo mi avrebbe davvero conquistata. Quindi lo consiglio vivamente a tutte le ragazze romantiche tra i 15 e i 20 anni. Alle mamme, zie e sorelle maggiori invece consiglio di regalarlo e poi farselo prestare.

Colpa delle stelle, titolo originale The fault in our stars, in Italia è edito da Rizzoli e costa 13,60 euro in versione cartacea e 9,99 euro in ebook.

Intanto ecco il trailer italiano di Colpa delle stelle, in cui potrete iniziare a conoscere Hazel Grace e Gus!

Autore: Federica Zucca

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.