La rivoluzione della luna, il nuovo libro di Andrea Camilleri

La rivoluzione della luna, il nuovo libro di Andrea Camilleri

La rivoluzione della luna, il nuovo libro di Andrea Camilleri

In libreria dal 7 marzo, è già diventato un best seller. Come sigillo di garanzia, un nome e un background letterario che farebbe invidia a molti. Andrea Camilleri, dopo Iltuttomio, torna sugli scaffali letterari con il suo nuovo libro La rivoluzione della luna, Sellerio Editore, per incantare e conquistare i suoi fedelissimi lettori, ancora una volta. Il racconto è stato già definito da Salvatore Silvano Nigro, illustre critico e redattore letterario, “un romanzo ad alto tasso di allegrezza e di severo umorismo civile, un omaggio alla regalità della donna”. Anche questa volta siamo di fronte a un racconto veritiero di una storia solo in parte supposta. La figura femminile del racconto, infatti, è realmente esistita, una donna che è stata al potere. Camilleri racconta una situazione alquanto anomala per l’epoca: era impensabile infatti per una donna avere tanto potere. L’ispirazione allo scrittore è venuta leggendo Dizionario delle figure, delle istituzioni e dei costumi della Sicilia storica di Francesco Paolo Castiglione, edito sempre da Sellerio.

Le poche informazioni, però, presenti in quel volumetto sono state colmate da una buona dose di fantasia dell’autore e da licenze poetiche. La vicenda è narrata con la consueta ironia dello scrittore, un Camilleri arguto e ironico.

Il romanzo cresce e si sviluppa sempre scortato dalla presenza della luna. La narrazione è ambientata in una Palermo seicentesca, una città in cui tutto era lecito, tranne ciò che in verità lo era davvero. All’epoca dei Viceré di Spagna, l’allora Viceré, Don Angel, è afflitto da una grave malattia e i membri de Sacro Regio Consiglio ne approfittano vergognosamente, arrivando addirittura a ritardare l’annuncio della morte pur di approvare leggi a loro comode. Tra complotti e attentati, il racconto di Camilleri si sviluppa su questo fil rouge. Ma proprio quando stanno per ottenere il massimo potere, Donna Eleonora di Mora, vedova di Don Angel, intralcerà i loro sporchi piani. Donna Eleonora è stata insignita della carica di Viceré proprio dal defunto marito nel suo testamento. Così, una volta confermata la carica dal Re di Spagna, gli uomini del Sacro Regio Consiglio si ritrovano in acque pericolosissime.

LEGGI ANCHE:  Poeticamente Natale, brani celebri per emozionarsi sotto l'albero

La donna è dotata di una forte personalità e un carattere invidiabile. Ha un aspetto a dir poco affascinante. Dotata di fermezza d’animo e nobiltà d’intenti, Donna Eleonora riuscirà a eliminare i membri corrotti del Sacro Regio Consiglio, ma li farà pagare per le loro malefatte. Purtroppo, però, la sua carriera dura solo 28 giorni, il tempo della rivoluzione della luna: il Re di Spagna è costretto a richiamarla in patria, non potendo essere una donna il Legato Papale, carica indivisibile da quella di Viceré.

Quella di La rivoluzione della luna è una storia ricca di richiami all’attualità. Un Camilleri che riporta il lettore a fare i conti con gli innumerevoli problemi che il presente comporta. Una Sicilia e un Paese dove la corruzione e il malaffare la fanno ancora da padroni.

Il romanzo è acquistabile anche online al prezzo di €11,90.

Autore: Giusy Casciaro

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.