Classici Archivi - Pagina 10 di 11 - RecensioniLibri.org Classici Archivi - Pagina 10 di 11 - RecensioniLibri.org
Recensione de I Demoni di Dostoevskij: nichilismo, ateismo, suicidio
Set05

Recensione de I Demoni di Dostoevskij: nichilismo, ateismo, suicidio

Intendere il valore della politica, rivoluzione, dell’omicidio. Vivere nella differenza che separa il bene dal male, una vita illuminata dalla presenza di Dio al cospetto dell’animo disilluso, straziato e aguzzino allo stesso tempo. Fino al suicidio. Sono alcuni dei contenuti del grande romanzo “I Demoni” di Fëdor Michajlovič Dostoevskij, edito da Dalai Editore e disponibile su Bol.it a soli € 10,96. Opera giocata su una...

Continua
Recensione di Anna Karenina, declino dell’alta società russa di fine 800′
Ago29

Recensione di Anna Karenina, declino dell’alta società russa di fine 800′

Sommo capolavoro del realismo russo, al suo esordio fu stroncato dalla critica, bollato come una espressione frivola dell’alta società dell’epoca. Definito, invece, dallo scrittore Fëdor Michajlovič Dostoevskij “perfezione in quanto opera d’arte…niente della letteratura europea della nostra epoca può esserle paragonato”. Gli fa coro Vladimir Vladimirovič Nabokov, che aggiunse «il capolavoro assoluto della...

Continua
Recensione de I Fratelli Karamazov: dal parricidio al mito ellenico
Ago22

Recensione de I Fratelli Karamazov: dal parricidio al mito ellenico

“I Fratelli Karamazov sono il romanzo più grandioso che mai sia stato scritto, l’episodio del Grande Inquisitore è uno dei vertici della letteratura universale, un capitolo di bellezza inestimabile”. Sarebbe inutile quanto presuntuoso aggiungere qualcos’altro alle parole di Sigmund Freud, che commentano la monumentale opera I fratelli Karamazov di Fëdor Michajlovič Dostoevskij, edita da Rusconi Libri e disponibile...

Continua
Opere di Carmelo Bene, il superamento del significato, l’oblio del teatro
Lug25

Opere di Carmelo Bene, il superamento del significato, l’oblio del teatro

Parlare di CB, come è stato non-definito dal maestro Deleuze, è un nonsenso. Chi si è ben guardato dal “lavorare, spiegarsi, pensare” non possiamo pretendere la comprensione. Ma neppure de-pensare è una via d’uscita, “perché anche questo è occuparsi del pensiero”. Lasciamo allora Opere di Carmelo Bene al suo mistero, al buio da dove nascono e dove finiscono, oblio della memoria e di se stessi. Le oltre 1500 pagine di questo...

Continua
Leopardi di Pietro Citati: alla riscoperta dei classici della letteratura italiana
Giu28

Leopardi di Pietro Citati: alla riscoperta dei classici della letteratura italiana

Non sempre i classici della letteratura italiana, al di fuori dei testi scolastici hanno successo presso il grande pubblico. Anche perché, spesso, una loro lettura e altrettanta interpretazione risultano, ai meno esperti, alquanto difficili e poco scorrevoli. Il grande poeta dell’infinito Giacomo Leopardi è il protagonista indiscusso di un intervento di rivisitazione che rende più fruibili le sue opere. Si tratta del Leopardi...

Continua
Gente di Dublino di Joyce, lo sconcerto della banalità
Giu27

Gente di Dublino di Joyce, lo sconcerto della banalità

I racconti di Stephen Daedalus, protagonista una Dublino ai primi del Novecento letta nell’apparente banale quotidianità dei suoi abitanti. Raccolta meglio conosciuta come Gente di Dublino (Dubliners il titolo originale), scritta dal gigante della letteratura del secolo scorso James Joyce. Opera edita da Mondadori e disponibile su Bol.it a 7,65 euro. Paralisi e fuga. Malgrado l’apparente banalità dei soggetti, in Gente di...

Continua
Pagina 10 di 11« Prima...7891011