Brenna – La fiamma | Alex L. Mainardi - RecensioniLibri.org Brenna – La fiamma | Alex L. Mainardi - RecensioniLibri.org

Brenna – La fiamma | Alex L. Mainardi

Brenna – La fiamma | Alex L. Mainardi«Ti sei ribellato alle Regole che muovono questo Universo, ne sei uscito, e nel farlo hai acquisito le sembianze del Viaggiatore. Colui che in eterno è destinato ad incarnarsi in mille forme e mille volti. L’unico a poter guardare la Verità, conoscendone il vero volto. Eppure da essa sempre rifuggirai. Nella tua ribellione sta il tuo Destino. La tua esistenza infinita, la tua eccezione, la tua costante ricerca scateneranno la Fine a cui ti sei sottratto, che mi hai rubato. Ogni volta, ancora e ancora».

Alex L. Mainardi presenta “Brenna – La Fiamma”, un paranormal romance in cui mette in scena l’incontro tra un dio norreno, Loki, figlio di Odino, e una ragazza umana, Siris.

L’autore racconta una storia di inclusività, in cui ogni diversità è vista come un dono e non come un limite; il romanzo è il terzo e ultimo volume della “Trilogia del Viaggiatore”, che con “Blink – La Scintilla” e “ChaosLess – Fuori dal Tempo” dà vita al multiverso del “Traveler Universe”. In quest’opera si accompagna il lettore tra miti norreni ed egizi, disabilità, personaggi LGBTQ+, cultura pop e perfino citazioni dai cinecomic Marvel; il personaggio di Loki, sebbene fisicamente somigliante a quello dei film e dei fumetti e con lo stesso background, è utilizzato però per uno scopo molto diverso: non per mostrare i suoi poteri, il suo carisma di Cattivo e la sua predisposizione ad ingannare, bensì il suo lato più umano.

Loki, infatti, ha perso i suoi poteri ed è stato catapultato sulla Terra, e più precisamente a Londra, dove dovrà condurre un’esistenza mortale; è qui che incontra Siris, la sua vicina di casa, la quale soffre di una malattia neurodegenerativa che la porta a muoversi in sedia a rotelle. Per lei ciò non è un limite, e cerca tenacemente di vivere con intensità; da poco trasferitasi a Londra, persegue il sogno di diventare una scrittrice e tenta di fare più esperienze possibili. Quando incontra Loki viene stregata dal suo aspetto: egli è uguale al personaggio dei film per cui lei ha una cotta, ma il suo carattere invece la fa irritare. Alex L. Mainardi ci conduce in una di quelle vicende che vengono definite “enemies to lovers”: i personaggi principali, in principio quasi rivali, alla fine si avvicinano e si innamorano; in merito a questo romanzo, i due protagonisti arrivano ad accettare e a godere delle loro diversità. È un messaggio importante quello dell’autore: il mondo ha bisogno di accettazione e di amore verso il prossimo, anche quando è totalmente differente da noi.

LEGGI ANCHE:  Un appassionato disincanto | Antonio Bonagura

Redazione

Autore: Redazione Leggere Libri

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *