Trame di sangue | Umberto Maggesi | RecensioniLibri.org Trame di sangue | Umberto Maggesi - RecensioniLibri.org

Trame di sangue | Umberto Maggesi

Trame di sangue di Umberto Maggesi è un nuovo capitolo delle avventure del vicario Iacopo Maglio alla corte dei Gonzaga.

 

recensione Umberto MaggesiNon c’è pace per la Città di Mantova. Un nuovo omicidio scuote la già precaria serenità del marchesato: questa volta a venire ucciso è Amedeo delle Chiare, visconte di Schivenoglia.

Chi è lo Schivenoglia? L’autore del romanzo breve, Umberto Maggesi ce lo spiega fin dalle prime pagine: Amedeo delle Chiare, visconte di Schivenoglia è un uomo arrogante e prepotente, che vive di passioni, dissoluto e facilmente corruttibile e per tal ragione i signori di Mantova non possono più fare affidamento a lui per garantire la difesa dei confini. Mentre questi pensano di levargli e le terre e le rendite – e quindi il potere –, il nobile decaduto viene ucciso. L’omicidio avviene in una casamatta presieduta dal comandante Bertone Aiallo in cui l’uomo si è fermato per la notte insieme al cocchiere, il figlio e l’amante.

 

“Nella stanza dove avevano dormito Amedeo, Filippo e Francesco regnava una gran confusione. La viscontessa piangeva stringendo la figlia piccola. Chiara, appoggiata a una parete, fissava il letto, dove suo padre in preda agli spasmi vomitava e imprecava. Il figlio maggiore cercava di tenere fermo il malato, mentre il minore gridava di chiamare un dottore.”

Non è un caso come gli altri; il visconte di Schivenoglia, infatti, è in rapporti con Venezia, possibile rivale di Mantova, e da tempo è posto sotto osservazione da parte delle spie del marchese Francesco II Gonzaga.

A dirimere l’intricata e delicata faccenda è chiamato il vicario Iacopo Maglio che si approccia al caso senza pregiudizi, conscio di quanto i poteri forti vorrebbero, al solito, una rapida chiusura della vicenda.

LEGGI ANCHE:  Le bambine dimenticate | Sara Blædel

Il caso della morte del visconte si rivelerà ancora più complicato del previsto e Maglio, conosciuto da tutti come la Volpe di Mantova per il suo acume e la sua scaltrezza, si troverà a ripercorrere una lunga storia indietro nel tempo, negli antefatti dove forse si trova la soluzione.

Trame di sangue (Delos Digital), con la sua scrittura chiara e decisa si rivela un romanzo intricato ma leggero considerata anche la mole attorno alle cento pagine. Una storia che appassionerà i seguaci di Iacopo Maglio.

Autore: Antonio Pagliuso

Ometto di Lamezia Terme, città al centro della Calabria con vista sulle isole Eolie. Ama leggere, scrivere e viaggiare e reputa la lettura dei classici della letteratura un must a cui ognuno di noi dovrebbe volgere. Redattore di altri canali di recensioni e divulgazione culturale, è ideatore della rassegna "Suicidi letterari" e autore del giallo "Gli occhi neri che non guardo più".

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *