Scacco matto al re bianco | Simone Giusti - RecensioniLibri.org Scacco matto al re bianco | Simone Giusti - RecensioniLibri.org

Scacco matto al re bianco | Simone Giusti

“Quanto sono strani gli ideali: non danno niente e tolgono tutto.”

Scacco matto al re bianco | Simone Giusti

Scacco matto al re bianco è il nuovo romanzo di Simone Giusti, edito da Il seme bianco. Un libro che ha per protagonista Ant Warwick, un ricercatore farmaceutico che si è imposto il dovere di salvare il mondo, contro tutto e tutti.

Ant lavora in Africa, dove vive con la sua donna Vivien e il piccolo Will. L’uomo distribuisce sottobanco vaccini utili contro la febbre gialla per ostacolare un enorme giro di corruzione che tiene sotto scacco l’intero continente africano. Una lotta senza scrupoli per imporsi sugli altri in nome del profitto, il denaro, quel dio che in cambio esige odio e malvagità.

Prese di posizione che non possono essere gradite dai colossi farmaceutici. Anche perché sotto c’è molto di più.

Un intreccio malvagio e ambiguo di spie, agenti di Scotland Yard e dell’Interpol e operatori di multinazionali farmaceutiche che mieterà vittime come la giovane ricercatrice Elizabeth Forsyth, collega del dottor Warwick.
E anche la vita del protagonista sarà in serio pericolo. Una delicata battaglia che può essere giustamente paragonata a una partita a scacchi: chi metterà a segno lo scacco matto finale?

Sono molti i personaggi di questo romanzo breve o racconto lungo: il fratello di Warwick, Slade, star del cinema, Martinez, Chapman, Yuma e, soprattutto, Il Muto, un killer senza nome, con una cicatrice a segnarne il volto, ricercato da tutti, ma che riesce sempre a farla franca. Chi è che lo copre e chi è che ne commissiona gli omicidi?

Scacco matto al re bianco risulta per certi versi una spy-story, per altri un thriller in piena regola, ma è anche un ritratto dell’Africa di ieri e di oggi, sempre in bilico tra democrazia, rivoluzione e dittatura, una polveriera in continua allerta. Una storia contemporanea.

Autore: Antonio Pagliuso

Ometto di Lamezia Terme, città al centro della Calabria con vista sulle isole Eolie. Ama leggere, scrivere e viaggiare e reputa la lettura dei classici della letteratura un must a cui ognuno di noi dovrebbe volgere. Redattore di altri canali di recensioni e divulgazione culturale, è ideatore della rassegna "Suicidi letterari" e autore del giallo "Gli occhi neri che non guardo più".

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *