Intervista a Linus e Nicola Cainelli, autori de "Un'avventura leggendaria" - RecensioniLibri.org Intervista a Linus e Nicola Cainelli, autori de "Un'avventura leggendaria" - RecensioniLibri.org

Intervista a Linus e Nicola Cainelli, autori de “Un’avventura leggendaria”

Un'avventura leggendaria

Nicola e Linus Cainelli sono padre e figlio con la passione per la scrittura. Nicola é programmatore presso una grande azienda informatica di Bolzano mentre Linus studia in una scuola media ad indirizzo musicale.

Parliamo subito del tuo ultimo libro. Raccontaci brevemente la trama e in quale genere si colloca.

Il romanzo di 318 pagine tenta di attrarre i ragazzi alla lettura ispirandosi ad un famoso gioco elettronico (Clash Royale), che tra loro conta numerosissimi seguaci. I pittoreschi personaggi del gioco escono dall’arena per intraprendere una grande avventura nel regno di Valtakunta. Li abbiamo divisi in buoni e cattivi e ci abbiamo scritto attorno una storia fantasy.

Parlaci di te e del tuo amore per la scrittura: come nasce?

Nasce dal desiderio di creare qualcosa di unico, che rimanga nel tempo, con mio figlio di 12 anni e dalla passione che ho per la scrittura. Nonché dalla spiccata fantasia che ambedue non riusciamo a trattenere. Mio figlio é stato più sceneggiatore e consulente tecnico sul gioco, mentre io ho scritto il libro vero e proprio.

Quanto tempo hai impiegato a scrivere questo libro? Descrivi un po’ l’atmosfera e l’ambiente, lascia che i lettori possano immaginarti mentre sei intento a scrivere.

Per la prima bozza poco. Circa 4 mesi. Poi per la revisione (è il nostro primo libro) e per il tentativo di pubblicazione con una casa editrice, un anno abbondante in più. L’intento era quello di creare una partnership con la fabbrica del gioco, ma alla fine non ci siamo riusciti e abbiamo optato per il self publishing.

Sappiamo che hai uno stile tuo, ma stando al gioco, a quale autore del presente o del passato ti senti (o aspiri) di somigliare e in quali aspetti? Fai un gioco analogo per il tuo libro.

Per assurdo non sono un appassionato di fantasy e quindi non saprei a chi potremmo assomigliare. Abbiamo cercato, comunque, di creare un fantasy che non sia esagerato, dove l’eroe vince sempre e la stregoneria si trova alle bancarelle del mercato. Lo stregone protagonista, per esempio, riserva molti dubbi sulla vera validità della stregoneria classica e tenta di elevarla ad un livello superiore.

LEGGI ANCHE:  Intervista a Riccardo Dri, autore de "Dallo Speculum alle Aenigmate"

Se dovessi consigliare una colonna sonora da scegliere come sottofondo durante la lettura del tuo libro, cosa sceglieresti?

Sicuramente una tipica musica celtica, sobria e un po’ malinconica.

Un’ultima domanda per salutarci. Rivolgiti ai nostri 300.000 mila lettori, con un tweet in 140 caratteri.

Se vi piacciono i personaggi di Clash Royale, “Un’avventura leggendaria” é un libro imperdibile. Sarà come conoscerli di persona, scoprire le loro personalità. Il libro é comunque una bellissima storia fantasy, alternativa, sobria e scorrevole.

Autore: redazione

Condividi Questo Post Su