Operazione PIC | Achi - RecensioniLibri.org Operazione PIC | Achi - RecensioniLibri.org

Operazione PIC | Achi

recensione Achi - Operazione PICTre assassinii, uno dopo l’altro. Tutti compiuti sulle isole partenopee di Capri, Ischia e Procida, tutti con vittime dei sacerdoti.
Con questa ondata di violenza parte Operazione PIC, il nuovo romanzo, un giallo psicologico in piena regola, di Achi (& MyBook Edizioni, marchio di Caravaggio Editore).

Tre delitti d’estate su cui i mass media, con poche cose di cui parlare durante le oziose vacanze estive, si fiondano come avvoltoi, alla ricerca di intrighi, sette segrete, storie più o meno provate su cui ricamare e con cui stuzzicare la brama di sapere del pubblico.

Un garbuglio sul quale la giustizia italiana non sa (o fa finta di non sapere) come intervenire e sul quale le forze politiche assumono un ruolo enigmatico; e in questo vuoto si inseriscono la giovane psicologa Rossella Spargo, Rossy, e il ricercatore socio-antropologo Arcos Mele che, parallelamente alle indagini ufficiali, si vestiranno da investigatori alla ricerca del colpevole o i colpevoli dei tre delitti.

“La realtà di un paese come l’Italia li metteva di fronte a una situazione d’investigazione e di giudizio difficile da accettare. Si sarebbero dovuti scontrare con il quadro italiano, nel quale troppo spesso gli investigatori abili sono costretti a vedere sforzi e sacrifici vanificati da multiformi alchimie, e una parte troppo ampia della magistratura non segue e applica ciò per cui esiste, tronfia del valore attribuitole solo da una continua autocelebrazione, profusa in un circolo vizioso di elementi sempre troppo attratti da procedure inutilmente complesse e dagli squallidi magheggi della politica.”

I due giovani incontreranno poche persone di cui potranno fidarsi ma riusciranno, con il supporto dell’istinto e del ragionamento logico, a scovare una verità nascosta che andrà a sconvolgere le loro certezze. Allo stesso tempo Rossella e Arcos riusciranno ad avvicinarsi non solo dal punto di vista professionale.
In Operazione PIC Achi, scrittore nato nel 1971 a Napoli, tiene alta la tensione della storia con maestria e padronanza degli ambienti di cui parla, in un romanzo che funge da specchio della società italiana degli ultimi decenni.

Autore: Antonio Pagliuso

Ometto di Lamezia Terme, città al centro della Calabria con vista sulle isole Eolie. Ama leggere, scrivere e viaggiare e reputa la lettura dei classici della letteratura un must a cui ognuno di noi dovrebbe volgere. Redattore di altri canali di recensioni e divulgazione culturale, è ideatore della rassegna "Suicidi letterari" e autore del giallo "Gli occhi neri che non guardo più".

Condividi Questo Post Su