Intervista a Federico Del Buono, autore de “The Milky Way” | RecensioniLibri.org Intervista a Federico Del Buono, autore de "The Milky Way" - RecensioniLibri.org

Intervista a Federico Del Buono, autore de “The Milky Way”

The Milky Way

Federico Del Buono, nato a Bologna il 25 maggio 1992, dopo la laurea in Scienze della comunicazione, decide di inseguire il suo sogno: il Cinema. Inizia come attore per alcune pubblicità, serie tv, figurazioni nei film, quando nel 2017 esordisce come Autore e Regista nel cortometraggio Conquista il Mondo, il quale ottiene sin da subito grandi riconoscimenti in tutto il mondo con premi e selezioni. In questa intervista ci parla del suo The Milky Way

Parliamo subito del tuo ultimo libro. Raccontaci brevemente la trama e in quale genere si colloca.

The Milky Way è una favola per adulti, perché vuole ricordarci che non è mai tardi per tornare a sognare. Sam Radin, affermato scrittore americano, dopo il successo del suo primo romanzo si ritrova imprigionato dalla pagina bianca. L’incontro con la bella dottoressa Serena cambierà le carte in tavola ma quando quest’ultima si trasferisce sulla costa opposta del paese, Sam intraprenderà un viaggio…

Parlaci di te e del tuo amore per la scrittura: come nasce?

L’amore per la scrittura è nato insieme a quella per la musica e il cinema. Questi tre elementi hanno caratterizzato la mia vita sin dall’infanzia e tutt’ora sono i miei compagni di viaggio. Dopo aver ottenuto importanti riscontri al cinema ho deciso di ritirare fuori carta e penna e permettere a Sam di intraprendere il suo folle viaggio lungo la bizzarra Milky Way.

Quanto tempo hai impiegato a scrivere questo libro? Descrivi un po’ l’atmosfera e l’ambiente, lascia che i lettori possano immaginarti mentre sei intento a scrivere.

Io e Sam ci conosciamo ormai da dieci anni. all’epoca avevo in mente solo un personaggio bisognoso di trovare se stesso e una lunga e misteriosa strada. Poi nel corso degli anni abbiamo maturato esperienze e fatto incontri fuori dal comune che ci ha permesso di creare sempre di più il suo mondo, tassello dopo tassello, personaggio dopo personaggio.

LEGGI ANCHE:  Intervista a Maria Grazia Fasciana, autrice de "La coerenza di Milo"

Sappiamo che hai uno stile tuo, ma stando al gioco, a quale autore del presente o del passato ti senti (o aspiri) di somigliare e in quali aspetti? Fai un gioco analogo per il tuo libro.

Nascendo come regista ho imparato più a lavorare con le immagini che con le parole, e forse è questo che rende The Milky Way una voce fuori dal coro, perché non si lascia influenzare da nessuno stile. Dopotutto, paradossalmente, già io e Sam Radin abbiamo due stili completamente differenti. Forse è per questo che siamo andati così d’accordo.

Se dovessi consigliare una colonna sonora da scegliere come sottofondo durante la lettura del tuo libro, cosa sceglieresti?

Consiglierei della musica rilassante, accompagnata magari dallo sfrigolio del fuoco in un camino o del picchiettare della pioggia. Qualcosa che immerga il lettore e lo faccia sentire in una sua bolla.

Un’ultima domanda per salutarci. Rivolgiti ai nostri 300.000 mila lettori, con un tweet in 140 caratteri.

The Milky Way è il viaggio folle e assurdo che tutti, prima o poi, vorrebbero fare nella vita per ritrovare se stessi!

Autore: redazione

Condividi Questo Post Su