Intervista a Elisa Binda, autrice de "Unconventional Fairy Tales for Unconventional Families" - RecensioniLibri.org Intervista a Elisa Binda, autrice de "Unconventional Fairy Tales for Unconventional Families" - RecensioniLibri.org

Intervista a Elisa Binda, autrice de “Unconventional Fairy Tales for Unconventional Families”

Unconventional

Elisa Binda e Mattia Perego sono due copywriter, sposati da 5 anni. Hanno vissuto a Milano e a Dubai e ora sono un po’ nomadi. Hanno due gattone che si chiamano Mina e Luna e sono ex fumatori da quasi sei mesi. In questa intervista a rispondere alle nostre domande è Elisa. 

Parliamo subito del vostro ultimo libro. Raccontaci brevemente la trama e in quale genere si colloca.

Unconventional Fairy Tales è un libro di fiabe che racconta le avventure di famiglie non tradizionali. Ci sono famiglie LGBT con due mamme piratesse o con due papà maghi, una famiglia allargata di folletti, una mamma single CEO di Incubi Notturni SPA, un giovane mago che si sente una strega, una coppia di orchi che hanno adottato un piccolo elfo e altre ancora.

Parlaci di te e del tuo amore per la scrittura: come nasce?

Mi è sempre piaciuto scrivere, fin da ragazzina. Scrivevo storie di mondi fantastici, poesie tormentate e riportavo i miei sbalzi d’umore adolescenziali nel mio diario. Mentre ero all’università ho pensato che avrei potuto trasformare questa mia passione in un lavoro, così ho fatto un master in copywriting e ho iniziato a lavorare in agenzie pubblicitarie a Milano e poi a Dubai.

Quanto tempo hai impiegato a scrivere questo libro? Descrivi un po’ l’atmosfera e l’ambiente, lascia che i lettori possano immaginarti mentre sei intento a scrivere.

Ho scritto questo libro insieme a mio marito, Mattia Perego, che è un copywriter come me. Siamo tornati definitivamente da Dubai ad aprile e all’inizio dell’estate abbiamo affittato una casa a Lerici, nel meraviglioso Golfo dei Poeti. Qui abbiamo scelto quali famiglie includere nel libro, ideato e scritto tutte le fiabe e trovato la fantastica illustratrice che ha disegnato i nostri personaggi.

LEGGI ANCHE:  "Prima famiglia" di Pietro Valsecchi

Sappiamo che hai uno stile tuo, ma stando al gioco, a quale autore del presente o del passato ti senti (o aspiri) di somigliare e in quali aspetti? Fai un gioco analogo per il tuo libro.

Vorrei avere l’impatto che Rodari ha avuto sulla nostra generazione (ho 34 anni) e mi piacerebbe che il mio libro assomigliasse a Game of Thrones in termini di vendite (LOL!)

Se dovessi consigliare una colonna sonora da scegliere come sottofondo durante la lettura del tuo libro, cosa sceglieresti?

É un libro per bambini, quindi forse dovrei chiedere alla mia nipotina. Così su due piedi ti direi Rino Gaetano, il cielo è sempre più blu.

Un’ultima domanda per salutarci. Rivolgiti ai nostri 300.000 mila lettori, con un tweet in 140 caratteri.

Ciao ragazzi! Se volete scoprire tutte le fiabe e tutte le unconventional families del nostro libro, c’è un coloratissimo video qui: http://kck.st/2NgMqcs 

Autore: redazione

Condividi Questo Post Su