Intervista a Gustavo Rebonato autore de "I 49 abbracci di Mr. Blue" - RecensioniLibri.org Intervista a Gustavo Rebonato autore de "I 49 abbracci di Mr. Blue" - RecensioniLibri.org

Intervista a Gustavo Rebonato autore de “I 49 abbracci di Mr. Blue”

Gustavo Rebonato vive a Verona, è un talent scout, produttore e direttore artistico di eventi. Fondatore della Compagnia artistica “La Nuova Creazione”, è anche autore di testi per canzoni. Ha curato la direzione artistica del musical HARLEKING e dell’album omonimo oltre che di vari videoclip musicali. Ha pubblicato il romanzo “è viva la vita”, nel 2013, e I 49 abbracci di Mr. Blue, raccolta di cui ci parla in questa intervista. 

Parliamo subito del tuo ultimo libro. Raccontaci brevemente la trama e in quale genere si colloca.

Si tratta di una raccolta di 49 poesie il cui leitmotiv è il tema dell’abbraccio. Nei vari componimenti ho cercato di catturare il nucleo magico di quegli “attimi” speciali che hanno lasciato il segno nella mia vita; momenti associati sempre al gesto dell’abbraccio ma che hanno saputo scatenare la scintilla capace di trasformare le nostre braccia in ali protettive e vogliose di spiccare il volo.

Parlaci di te e del tuo amore per la scrittura: come nasce?

Da ragazzo ero affascinato dalla poetica dei grandi cantautori e amavo scrivere poesie e canzoni. Mi piaceva e mi piace tuttora l’idea di catturare gli attimi di vita più emozionanti e trasformarli in parole e musica. Questo mi ha portato a scrivere soggetti in ambito teatrale e di musical e, più recentemente, un romanzo, intitolato “è viva la vita” dove queste due forme \’arte si incrociano …

Quanto tempo hai impiegato a scrivere questo libro? Descrivi un po’ l’atmosfera e l’ambiente, lascia che i lettori possano immaginarti mentre sei intento a scrivere.

30 anni e 3 mesi. 30 anni è il periodo della mia vita durante il quale gli abbracci “incriminati” sono accaduti. 3 mesi è invece il tempo che mi è servito per estrarli dal cassetto dei ricordi, plasmarli e trasformarli in versi moderni e consoni al mio attuale “sentire” la scrittura. Tre mesi in cui quasi ogni giorno andavo nella mia postazione all’aperto sulle verdi e tranquille colline veronesi.

LEGGI ANCHE:  Intervista a Paola Pane, autrice de "Il giro intorno al palazzo"

Sappiamo che hai uno stile tuo, ma stando al gioco, a quale autore del presente o del passato ti senti (o aspiri) di somigliare e in quali aspetti? Fai un gioco analogo per il tuo libro.

Lo stile tutto mio? Grazie, mi fa piacere sentirtelo dire … Calvino e Baricco i miei maestri in senso assoluto. Mi piacciono la Szymborska e la Merini, adoro Bukovsky, Kerouak, Pavese; oggi seguo molto Beatrice Niccolai e Guido Catalano. Non vorrei assomigliare a nessuno di questi ma sicuramente se alcuni di loro potessero leggermi penso che sorriderebbero… e mi ruberebbero qualche parola…

Se dovessi consigliare una colonna sonora da scegliere come sottofondo durante la lettura del tuo libro, cosa sceglieresti?

Beh qui è facile risponderti: ho diviso le 49 poesie in 7 capitoli ognuno dei quali con uno stile proprio e il titolo di un genere musicale: Classic, Pop, Jazz, Blues, Funky-Soul, Rock, Prog. Basta avere l’accortezza di scegliere un brano del genere corrispondente per ricreare l’atmosfera adatta alla lettura delle poesie; così come faccio io nei reading di presentazione; e ti assicuro che funziona.

Un’ultima domanda per salutarci. Rivolgiti ai nostri 300.000 mila lettori, con un tweet in 140 caratteri.

Se ami le parole, la musica e il loro abbraccio, allora affidati a Mr. Blue e Baby, al loro linguaggio del cuore, ai loro segreti e sentimenti, al loro saper usare le braccia al posto delle parole. Li trovi online ne “i 49 abbracci di Mr. Blue”!

Autore: Redazione

Condividi Questo Post Su