Ora basta! Storia di un tumore al seno | Rossana Rossi Ora basta! Storia di un tumore al seno | Rossana Rossi

Ora basta! Storia di un tumore al seno | Rossana Rossi

La trama

Ora basta! Storia di un tumore al seno di Rossana Rossi racconta il vissuto di una donna di 50 anni, sposata, con tre figlie, un lavoro, una mamma anziana, un rapporto di coppia che si sta trascinando nel tempo…sino a quando, improvvisamente, la protagonista è chiamata a fare i conti con una diagnosi terribile: scopre di avere un tumore al seno. Ora basta!

Proprio da tale punto si snoda la narrazione di come si apprende, come si soffre e come si affronta una notizia di questo genere. La donna andrà incontro a una vera e propria crisi interiore, subito dopo l’operazione di mastectomia ma, fortunatamente, troverà  il coraggio, la voglia e la determinazione di risalire, imparando a perdonare e a perdonarsi. La dolorosa vicenda della malattia le permetterà di risorgere dalle proprie ceneri e di riscoprire se stessa e il mondo circostante.

Il tumore al seno l’ha cambiata per sempre, paradossalmente in meglio, donandole una nuova consapevolezza: voler vivere pienamente la nuova vita che le è stata concessa, nel rispetto di sé e degli altri.

Ora basta! Storia di un tumore al seno è un romanzo sincero, fatto di sentimenti autentici, scaturiti da una travaglio interiore che è costato fatica e dolore all’autrice; è anche un libro positivo, dal momento che la protagonista trasmette positività con la sua voglia di rinascita nonostante le difficoltà; e, ancora, è un racconto emozionante, frutto del desiderio di Rossana Rossi di far sentire ai lettori ciò che i vari personaggi della storia hanno vissuto, nella speranza che, a fine lettura, ogni lettore possa sentirsi ‘diverso’, nuovo, capace di immedesimarsi nelle vicende narrate.  

Sono esperienze che aiutano a valutare le persone, a fare pulizia dei tanti rami secchi che la pigrizia e la mancanza di coraggio ci impedisce di tagliare dalla nostra vita. A volte non ci accorgiamo di quanti rapporti vuoti stiamo mantenendo, per il quieto vivere, per il conformismo della nostra società, a volte per bisogno economico.

Temi forti, importanti, attuali. Messi nero su bianco dall’autrice che, proprio in merito a quanto raccontato nell’opera in esame, ci rivela: “Non ho scelto io gli argomenti, sono loro che hanno scelto me per essere narrati!”

E questo lasciarsi trasportare dagli argomenti che bussano, chiedendo di essere raccontati, diviene un ulteriore mezzo al servizio dei cambiamenti interiori, elementi essenziali quando nascono dalla preziosa consapevolezza che la vita è unica e merita di essere vissuta.

L’autrice

Rossana Rossi è nata 52 anni fa in un piccolo paesino sulle colline modenesi dove ha vissuto sino agli 8 anni d’età. Da sempre porta nel cuore l’amore per la natura e per quel senso di solidarietà che ancora in questi luoghi si respira.

Lettrice appassionata di molti generi, ama particolarmente i classici e i romanzi d’amore, ma apprezza anche i libri di psicologia e quelli autobiografici.

Le piace fare lunghe camminate nei sentieri solitari, ama il mare e la montagna, le risate delle persone felici e i baci delle persone care. Si definisce solare, sempre pronta a ridere e ad affrontare le difficoltà con ironia e coraggio, cercando di trovare il lato positivo in tutto ciò che accade.

Ma come nasce nell’autrice del romanzo Ora basta! Storia di un tumore al seno l’amore per la scrittura? Ce lo racconta lei stessa: “Il mio amore per la scrittura parte innanzitutto dalla mia passione per la lettura. Da sempre ho amato leggere, sono stata una bambina che ha sempre frequentato la biblioteca del mio paese e che da allora trova gioia nell’immergersi nelle pagine di un libro. Ho iniziato scrivendo alcune poesie poi ho sentito il bisogno di mettere le mie emozioni su carta. Ho inaugurato recentemente un diario “segreto”, spinta quasi dal voler spiegare a me stessa ciò che durante il giorno mi aveva colpito o semplicemente i miei stati d’animo. Circa un anno fa il grande passo: ho scritto questo mio primo libro, derivante da una situazione speciale che ho vissuto e che ho voluto condividere con chi mi apprezzerà. Questo libro per me significa prendere atto di una crescita personale che ho vissuto e ho messo molto di quanti mi circondano, soprattutto la mia famiglia”.

Progetti in cantiere? Certo! Rossana ha in mente un libro che parla di tre donne che si riuniscono al capezzale della madre ormai anziana, mettendo da parte i rancori del passato e sentendosi unite da un filo misterioso. Donne con un passato difficile, nascosto, che riescono a superare e a dimenticare aprendosi alla bellezza della vita.

Leggete la nostra intervista all’autrice QUI

Lo stile

Il mio stile è molto semplice e diretto come sono io. Ed è anche scorrevole ed emozionante” ci spiega l’autrice di Ora basta! Storia di un tumore al seno. Il suo romanzo ricorda Wondy, di Francesca del Rosso, storia che Rossana ha amato molto, in quanto non ha potuto fare a meno di apprezzare la forza di questa giovane donna che ha sempre combattuto il suo male cercando di vivere una vita normale, senza lasciarsi sopraffare dalla malattia.

Quando queste cose ci toccano da vicino, si sente il bisogno di capire, e sono importanti le narrazioni di chi ha già vissuto determinate esperienze” ha precisato la nostra autrice, che durante la stesura della sua opera è stata influenzata tantissimo dal cambiamento interiore che ha descritto nel libro e in cui si rispecchia come persona. Un cambiamento che l’ha resa diversa, più consapevole e fiera di sé.

Con il testo protagonista della nostra presentazione, la sua creatrice ha voluto rivolgersi a tutte le donne che stanno attraversando un periodo difficile a causa di una malattia importante; a coloro che si trovano a vivere una relazione di lunga data in cui non c’è più amore, bensì solo arroganza e indifferenza; e, ancora, Ora basta! Storia di un tumore al seno si rivolge a chi necessita di una spinta positiva per guardare avanti e gettare le basi per un futuro migliore.

A chi dedico questo romanzo? Alla mia mamma, colei che da sempre mi è stata vicino nella mia vita. Mio padre è mancato da tantissimo tempo e lei è stata per me tutto, mamma e papà”.

 

Autore: redazione

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *