Intervista a Elisa Littera, autrice de "Bambina mosaico" Intervista a Elisa Littera, autrice de "Bambina mosaico"

Intervista a Elisa Littera, autrice de “Bambina mosaico”

Bambina Mosaico

Elisa Littera è una pittrice che scrive poesie che si riferiscono particolarmente alle casalinghe molto sottovalutate e a persone che credono all’invisibile. In questa intervista ci parla del suo Bambina mosaico

Parliamo subito del tuo ultimo libro. Raccontaci brevemente la trama e in quale genere si colloca.

Poesie….in particolar modo per le donne che possono identificarsi e non si accettano con bassa autostima….e agli artisti particolarmente sensibili che hanno bisogno di Duende per esprimersi e non si accontentano mai….

Parlaci di te e del tuo amore per la scrittura: come nasce?

Nasce in maniera molto strana il mio amore per le poesie. Sono una pittrice autodidatta ma in un periodo molto particolare le parole mi salivano direttamente dal cuore, senza assolutamente pensare, come un dettato.

Quanto tempo hai impiegato a scrivere questo libro? Descrivi un po’ l’atmosfera e l’ambiente, lascia che i lettori possano immaginarti mentre sei intento a scrivere.

Forse ho impiegato un mese a scrivere tutte le poesie. Succedeva in particolar modo di notte ed io, assonnata, mi alzavo e le scrivevo al pc. Non dovevo assolutamente pensare…..al mattino non ricordavo più nulla ma fortunatamente le avevo trascritte mentre mi venivano ‘dettate’…..forse dalle Muse, o da qualche artista scomparso che voleva scrivere ancora attraverso me….

Sappiamo che hai uno stile tuo, ma stando al gioco, a quale autore del presente o del passato ti senti (o aspiri) di somigliare e in quali aspetti? Fai un gioco analogo per il tuo libro.

Gibran…trovo che questo autore abbia un modo di esprimersi che assomiglia alle poesie che mi vengono ‘DETTATE’.

Se dovessi consigliare una colonna sonora da scegliere come sottofondo durante la lettura del tuo libro, cosa sceglieresti?

Adagio…oppure le note di Einaudi.

LEGGI ANCHE:  Intervista a Maria Teresa Pirillo, autrice de "Teresa & gli altri"

Un’ultima domanda per salutarci. Rivolgiti ai nostri 300.000 mila lettori, con un tweet in 140 caratteri.

Leggetemi….molte donne si riconosceranno in me e anche molti artisti. Specialmente i tanto criticati ‘bipolari’.

Autore: Redazione

Condividi Questo Post Su