Il sogno del ragno | Carlo Menzinger di Preussenthal Il sogno del ragno | Carlo Menzinger di Preussenthal

Il sogno del ragno | Carlo Menzinger di Preussenthal

La trama

Il romanzo Il Sogno del Ragno, primo volume della trilogia Via da Sparta, attraverso le avventure di una ragazza madre e dei suoi amici, descrive come sarebbe potuto diventare il nostro mondo qualora Sparta avesse annientato Atene e dominato sul mondo fino a oggi. 

Protagonista Aracne, una schiava ilota diciasettenne di Neapolis (una Napoli ucronica) che, dopo essere stata violentata in strada per l’ennesima volta, decide di fuggire dall’Impero di Sparta e raggiungere i Regni Perieci del Nord per salvare il bambino che porta in grembo e che teme possa essere condannato a morte dalle norme demografiche che regolano le nascite dei figli degli iloti. Il suo sogno? Trovare un posto migliore dove vivere assieme al figlio.

La sua fuga, da una provincia dell’Impero, la porterà, per vari anni, ad attraversarlo in lungo e in largo, giungendo a scoprire molti aspetti inattesi e, soprattutto, un segreto che la riguarda molto da vicino: il ragno che le è stato tatuato sulla fronte è un indizio della sua stessa origine.

Sul cammino della giovane molti pericoli e molti compagni d’avventura, tra cui il vecchio Lucius, un maestro di memorie romano, costretto dagli spartani ad abbandonare i suoi studi, che le insegnerà a inseguire il suo sogno di libertà.

Sulle montagne dell’Appennino, Aracne e Lucius incontreranno una piccola comunità di seguaci di Gesù, tutto ciò che rimane in questo universo divergente del cristianesimo. Proprio in questi luoghi saranno catturati dai mercanti di schiavi e condotti a Lacedemone, la capitale dell’Impero di Sparta, dove il desiderio di fuga di Aracne s’incrocerà con quello di una giovane spartiata, Nymphodora, la sua nuova padrona, che, in un mondo di case sotterranee, vorrebbe costruire un nuovo tipo di città fatto di grattacieli e che si ribella al sistema sognando matrimoni per amore e non per interesse economico.

La trilogia VIA DA SPARTA è sconvolgente perché immagina una società del tutto diversa dalla nostra. Presuppone che 2400 anni fa la storia abbia cambiato corso e che oggi Sparta domini metà del mondo, con regole, usi, costumi, tecnologia, filosofia, morale del tutto diverse dalle nostre. Di conseguenza, sono sconvolgenti i volumi che la costituiscono e, dunque, anche Il Sogno del Ragno. Tale volume verte su tre insegnamenti: nulla è scontato e tutto potrebbe essere; insegui i tuoi sogni e non lasciarti fermare dai piccoli successi; ogni istante della tua vita può essere una grande avventura.

Si sarebbe portato ancora a lungo addosso il sapore della pelle di Aracne, come un dolore acuto nel fondo del cuore, come una ferita che rifiuti di rimarginarsi e il peccato, che gli pesava sull’anima, sarebbe stato il sale che quella ferita avrebbe fatto bruciare forse per sempre.

L’autore

Carlo Menzinger di Preussenthal nasce a Roma il 3 gennaio 1964 e lì, dopo la maturità classica, si laurea in Economia e Commercio. Nel 1991 si trasferisce per la prima volta a Firenze, dove lavora per Banca Monte dei Paschi di Siena. Si sposa nel 1994 con Antonella. Nel 1997 nasce sua figlia Federica. Dopo alcuni anni in nord Italia e a Siena, nel 2001 torna a lavorare a Firenze presso l’allora Mediocredito Toscano, divenuto poi MPS Capital Services, occupandosi, prima di marketing e analisi di mercato e, dal 2004, di finanza strutturata, divenendo nel 2013 responsabile del Settore Portafoglio Project Finance.

Esordisce come autore nel 1989 pubblicando la raccolta di poesie “Viaggio intorno allo Specchio”.  Nel 2001 dà alle stampe il primo romanzo ucronico “Il Colombo divergente”, cui seguirà nel 2007 “Giovanna e l’Angelo”. Con entrambi affronta le possibilità della storia alternativa con uno sguardo introspettivo su personaggi come Cristoforo Colombo e Giovanna D’Arco, reso anche grazie a un’insolita scrittura in seconda persona, che a volte si fa quasi poetica e altre volte sfiora toni epici.

Sempre più motivato a diffondere il genere letterario ucronico, riunisce attorno a sé un gruppo di diciotto autori che, con il nome “Il Dottor Menzinger e gli Ucronici”, pubblicano la raccolta “Ucronie per il Terzo Millennio”.

Con entusiasmo e passione continua su questo filone, e non solo…

Per saperne di più visita il sito dell’autore QUI e il suo blog carlomenzinger.wordpress.com

Lo stile

Scrivendo Il Sogno del Ragno avevo in mente molti autori ucronici come Turtledove, Silveberg e Harrison. Parlando di Sparta, ho considerato Pressfield, Manfredi e Frediani. Sono certo debitore anche a tutta la fantascienza. In questo romanzo ci sono elementi di King, Ishiguro, Murakami, il pensiero di Rifkin, Diamond, Foer, Borges e Fusaro e centinaia di altri autori”. All’interno della nostra intervista (leggila QUI) l’autore Carlo Menzinger di Preussenthal descrive in questo modo il suo stile.

Egli, cercando di essere semplice e diretto, nonostante alcuni temi abbastanza complessi trattati,  rivela in fondo di essere figlio del suo tempo: descrive, pertanto, le contraddizioni di questi anni assurdi, in cui tutti pensiamo di correre verso un benessere crescente e sempre più diffuso, ma rischiamo di sprofondare in un medioevo senza fine.

Le svariate opere redatte dall’autore de Il Sogno del Ragno nascono da questo XXI secolo, ma anche da tutte le sue letture. Allo stesso modo degli altri due romanzi che compongono la trilogia Via da Sparta, questo primo volume è una grande avventura all’inseguimento di un sogno di libertà e di vita.

Autore: redazione

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *