Menti pericolose | Jeffery Deaver

Menti pericolose - Deaver

Tante menti criminali, un solo fine: straziare vite, come solo Jeffery sa fare (per fortuna, solo nella finzione). Chi ama i romanzi gialli, i thriller o più generalmente quei libri che ti tengono con il fiato sospeso fino alla fine, tendenzialmente arriva a prediligere lo stile di un certo scrittore piuttosto che di un altro. Così capita, appunto per gli amanti del genere, quando ci si imbatte in questo nuovo romanzo di Jeffery Deaver “Menti pericolose. Dodici storie per non dormire”, in cui l’inventore di Lincoln Rhyme si butta a capofitto nella stesura di dodici racconti, uno più avvincente dell’altro.

Volti noti e personaggi nuovi di zecca per dodici racconti che esplorano ogni sfaccettatura della suspense

Si rivedono alcuni volti noti, si incontrano alcuni personaggi sconosciuti: ognuno di loro ha la propria trama, come un ragno che tesse la sua tela; gli avvenimenti vengono abilmente raccontati tramite un campionario di storie e generi (dal thriller psicologico, al noir fino al poliziesco). Così può capitare di imbattersi in una governante che vuole assolutamente scoprire come sia morta l’anziana signora alla quale faceva le pulizie e a cui era molto legata, che decide di rivolgersi ad un detective che cinicamente non sembra interessato al caso, ma che piano piano si farà muovere dalla gentilezza di una donna che vuole andare a grattare sotto la superficie di un avvenimento pieno di morbosità e mistero. Subito dopo ci si ritrova sotto gli occhi un racconto con protagonista Kathryn Dance, l’esperta di cinesica, alle prese con un complicato caso da risolvere all’ultimo secondo per fermare una cellula di terroristi interni, decisi a far esplodere una quantità assai rilevante di esplosivo: solo lei potrà farli parlare per scoprire l’ora e il luogo della detonazione e salvare migliaia di vite. O, perché no, ci si ritrova a leggere della morte del suo personaggio preferito: il detective della polizia scientifica di New York Lincoln Rhyme, specializzato in medicina legale, un tempo miglior criminologo del paese, nonché autore di numerosi testi importanti del settore, protagonista di un terribile incidente che lo costringe per sempre a letto, avendo perso l’uso di braccia e gambe. Ma davvero tutto è come sembra, oppure sotto sotto c’è qualcosa di cui noi lettori non siamo a conoscenza?

LEGGI ANCHE:  Dopo, un thriller di Koethi Zan | Longanesi

Deaver, un maestro del genere in una veste nuova

Jeffery Deaver si afferma nuovamente sul mercato editoriale in una veste decisamente diversa, come una sorta di cantastorie del genere thriller, rimanendo sempre un passo avanti a noi lettori per sconvolgerci con le ultime 3 o 4 righe di ogni suo racconto. E rimaniamo costantemente attoniti nello scoprire l’epilogo di ogni caso e come la mente criminale (vera protagonista, forse più delle forze dell’ordine) si riveli sempre diversa e imprevedibile nonostante le premesse.
Ci dovrebbe essere decisamente più Jeffery Deaver nella vita di ognuno di noi.

Autore: Rebecca Cauda

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.