“Personaggi condannati da un autore” di Moreno Tubia

Trama

Personaggi condannati da un autoreEd eccolo qua, il demiurgo Moreno Tubia a plasmare e mettere in campo i suoi “Personaggi condannati da un autore”, ognuno protagonista di un racconto differente, ma comunque legato agli altri da una sorta di cordone ombelicale, attraverso il filo sottile dell’introspezione.
Si dichiara colpevole, Moreno Tubia; colpevole di aver provato un certo piacere nel giocare con la vita dei suoi stessi personaggi, attribuendo a ognuno di essi un ruolo differente nelle varie dimensioni raccontate.
Nel suo “Personaggi condannati da un autore”, Moreno Tubia presenta una carrellata di piccoli eroi fuori dal comune, alcuni dei quali liberamente ispirati al suo vissuto.
Così, in “Cuore Fermo“, conosceremo un uomo alle prese con il colpo di fulmine più impegnativo della sua vita: innamorato della commessa di un Centro Commerciale, dovrà affrontare i deliri della sua condizione, pur di colpire la donna dei suoi desideri.
Tubia ci racconta di Jimmy, il ragazzino cattivo cui non spetta alcun regalo, ma una paternale da Babbo Natale in persona, sceso appositamente dalla slitta per redarguire il giovane demonio, in “666Xmas”.
Che cosa provereste invece se di colpo vi svegliaste in un letto di prigionia, senza possibilità di fuga, principalmente da voi stessi e, in secondo luogo, dagli altri? Tanto accade in “Lost memories”, trasudante angoscia ed empatia.
L’incarnata Paura” è, invece, un racconto dai toni gotici, in cui il protagonista, nel pieno di una notte burrascosa, SI trova a dover combattere le proprie fobie e i rumori terrificanti che infestano la sua casa.
Con una delicatezza fuori dal comune, Moreno Tubia racconta della piantina innamorata, che nell’impossibilità di comunicare all’esterno il suo amore, vive nella speranza che una mano caritatevole la collochi al fianco del suo unico amore, sotto “L’unico raggio di sole”.
Ai confini con la genialità il racconto “L’ala infranta del pipistrello”, in cui un Bruce Wayne alcolizzato e solo (per la perdita dei genitori e del fidato Alfred) intraprende la sua lotta senza fine con il suo eterno nemico Joker.
Ogni racconto un viaggio a sé, per cui non ci resta che obliterare il biglietto e partire!

Per conoscere l’autore cliccate qui.

Uno dei primi temporali di stagione. Il bambino nella culla stava vomitando addosso al papà con uno sguardo di sfida, come se centrarlo in mezzo agli occhi fosse un bersaglio obbligatorio. Da mille punti.
(Cuore fermo)

L’autoreMoreno Tubia

Moreno Tubia, classe 1982, cresce a “Pane amore e cinema”: la sua passione per il grande schermo lo accompagna per l’intero percorso di crescita, non solo professionale.
Regista di alcuni cortometraggi, vede il suo corto A u R e v o i r proiettato in concorso allo Skepto International Film Festival, nel 2012.
Si definisce un “ragazzo che ama il cinema e che nella scrittura ha trovato un modo per dar vita alla propria passione”.
La perseveranza e lo slancio vitale gli valgono due grandi soddisfazioni datate 2014: il primo libro “Vivi… ancora una volta” e la realizzazione assieme al suo amico di lunga data Daniel Lanzetta il programma Dubita Radio , vincitore del Web Radio Festival 2015 come Miglior Podcast.

LEGGI ANCHE:  "La grande cerca" di Elisa Armari

Il progetto nel cassetto: un nuovo romanzo che strizza l’occhio al cinema, sviluppandosi su due linee temporali differenti.

Sbirciate sulla pagina facebook dell’autore.

Lo stile

Personaggi condannati da un autore”: 12 racconti, 12 storie alternative nelle quali i personaggi si ritrovano a dover affrontare le loro paranoie quotidiane, i personali vizi e le paure contro cui non riescono a imporsi.
Ogni racconto è un viaggio intimo, un percorso di crescita interiore e profonda, in cui ognuno è costretto ad affrontare se stesso, per acquisire una maggiore consapevolezza delle proprie azioni: la conoscenza di se stessi e del mondo circostante come trait d’union delle singole storie.
In una commistione di storie emozionanti e mai banali, Moreno Tubia costringe i personaggi a un esame di coscienza ed i suoi lettori all’empatia: i mille demoni di un pipistrello mascherato non sono forse i nostri dolori più nascosti che cerchiamo di sopprimere contro la nostra stessa volontà?
Una raccolta indirizzata a un pubblico sognatore, che voglia ritrovarsi tra le mani ogni volta un racconto differente, che a modo proprio lo faccia sobbalzare dalla poltrona, quasi fosse sulle montagne russe.

Per acquistare il libro, cliccate qui.

Autore: redazione

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.

Pin It on Pinterest