“Il mondo dell’altrove” di Sabrina Biancu

Trama

Copertina - Il mondo dell'altroveIl mondo dell’altrove” è una raccolta di cinque racconti frutto della penna sognante di Sabrina Biancu. La giovane autrice tesse in un perfetto connubio tra fantasia e realtà cinque appassionanti storie, sottilmente intrecciate da un unico tema conduttore: la bellezza della gratuità dei gesti, la meraviglia di un aiuto disinteressato, un po’ di sana gentilezza donata a caso e senza scopo, per la sola gioia di farlo.
Ogni storia viene un po’ da un altro mondo, un mondo che non è qui, è altrove.” Racconta la stessa autrice, fermamente convinta che la fantasia sia un’arma vincente per spaziare in quei luoghi interiori, non accessibili a chi ha smesso di stupirsi e sognare.
Ogni racconto ha un insegnamento intrinseco da offrire al lettore.

Conosceremo Nico, 28 anni, già titolare di un ristorante, con la predisposizione ad affrontare la vita con positività; il ragazzo incontrerà Elia che invece è stato privato di tutto: lavoro, famiglia, denaro e, ogni giorno, gli offrirà un pasto caldo, in cambio di un semplice regalo, che secondo l’autrice è il dono più bello che si possa ricevere: un sorriso vero.
L’autrice ci presenterà il mondo di Rosy, una bambina viziata, che con il prezioso aiuto del suo anatroccolo parlante, riuscirà a trasformare se stessa.
La carrellata dei personaggi scorre con lo scorrere dei racconti: Tea, che sembra non avere più nessuna ragione di vita, dopo la dolorosa perdita di suo figlio; soltanto l’animo di un piccolo grande uomo, Pietro, le insegnerà ad affrontare il suo male interiore.
Tocca poi all’allegra Desideria e al fantasma di un’epidemia che le ha deturpato il viso; Andrè, in nome della loro forte amicizia, le farà capire che non conta avere un volto perfetto per essere una persona migliore.
Infine una piccola stella, Irina, che ogni notte tenta di convincere una giovane innamorata che i suoi sentimenti non corrisposti vadano messi da parte, per ricominciare a sognare.

Trova in te stesso la forza di rialzarti. Pratica la tua arte. Amati incondizionatamente.

L’autore

Sabrina Biancu nasce ad Oristano il 3 dicembre 1981 e attualmente vive a Baressa. È iscritta al corso di laurea in Scienze dell’educazione e della formazione che le permette di unire l’amore per i bambini alla passione per l’universo delle emozioni. Sin da piccola nutre un forte interesse per ogni aspetto della comunicazione, per approfondire in modo particolare quello legato alla scrittura. Dopo un’esperienza lavorativa negativa ma molto formativa, partecipa a diversi concorsi letterari per passare, poi, alle poesie e ai romanzi, subendo il fascino per la magia e l’immaginazione. Cerca ispirazione nella quotidianità del mondo che la circonda: un bambino, un fiore, una nuvola ma anche un pensiero, uno stato d’animo, un piacevole ricordo.
In vetrina, la raccolta di racconti “Luce azzurra” pubblicata nel 2009 da Boopen Editore e “Il mondo dell’altrove” edito da Marco del Bucchia nel 2015; ancora nel cassetto l’ambizioso progetto di una sceneggiatura di un cartone animato e il sogno di vedere stampato un romanzo breve scritto nel 2006.
Per avere maggiori informazioni sull’autrice, visita il sito personale.

LEGGI ANCHE:  Percezione visiva e modelli

Lo stile

Scrivere un racconto è uno degli esercizi narrativi più difficili; disseminarlo, poi, di richiami autobiografici nascosti tra ambientazioni e personaggi fantastici complica ulteriormente l’impresa.
È proprio questo il tentativo di Sabrina Biancu che, ispirandosi allo stile di Sergio Bambarèn, crea un racconto fluido e scorrevole, adatto ad adolescenti e adulti che hanno voglia di porsi delle domande partendo dalla semplicità delle esperienze quotidiane. Quando si è colti dall’imprevisto delle difficoltà la prima reazione che si ha è quella di cercare un mondo in cui rifugiarsi, una scappatoia lontana al di fuori di noi. Distrattamente non si comprende, invece, che la vera forza ci appartiene già: il tanto ricercato altrove risiede da sempre in ognuno di noi, basterebbe prestargli ascolto e riportarlo alla realtà. Così ogni storia proviene da un altro mondo, quello della fantasia, che supera il campo visivo di ogni individuo, in cui persone e animali speciali comunicano e si aiutano gli uni con gli altri in modo disinteressato, spontaneo. I racconti nascono direttamente dal bisogno dell’autrice di colmare le sue stesse mancanze, invogliando chiunque a dedicarsi al prossimo prima ancora che a se stessi, in nome della più pura amicizia e di un amore universale.

Potete acquistare il libro cliccando qui.

Autore: redazione

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest