La casa di luce- Sergio Bambarén

La casa di luceLa Casa di Luce

Sergio Bambarén

 

Si intitola La casa di luce il nuovo libro di Sergio Bambarén (Sperling & Kupfer, 2015, pp. 128), l’autore peruviano noto per la sensibilità alla causa ecologista. Ed è un po’ questa la linea guida lungo la quale si sviluppa questo piccolo romanzo; esile nel numero delle pagine, ma sicuramente non nei contenuti, capaci di metterci di fronte alle debolezze e agli errori di una società che sembra aver perso il contatto con se stessa.

Un nuovo inizio….

Ed è proprio da qui che parte la nostra storia, da un senso di insoddisfazione nei confronti della propria esistenza e del proprio essere. Il protagonista è un uomo che, stanco di tutto ciò che lo circonda, decide di ricominciare daccapo, buttandosi alle spalle le sicurezze e le certezze di una vita in carriera. Perché a volte capita che arrivi il momento in cui si senta il bisogno di aprire gli occhi, per poi rendersi conto di avere tutto quello che in realtà non si vorrebbe. E può succedere in un secondo: è un attimo, ma una volta capito è difficile tornare indietro. 

Ed è questo, quello che succede anche al nostro uomo, durate un semplice viaggio in aereo. D’ora in poi lui si farà chiamare il Sognatore.

Il luogo che ha scelto per vivere e rinascere è un posto sperso tra la città e il mare; un luogo che in fondo tanto lontano non è. In un certo senso, possiamo dire che sarà lui a trovare il nostro protagonista, guidandolo e attirandolo a sé. Perché basta volerlo un posto così e alla fine non sarà poi così difficile da trovare. 

Spogliato di tutto, il Sognatore, costruirà una semplice casa di fronte all’oceano, la casa di luce, dove potrà vivere in perfetta comunione con la natura, con gli altri esseri che popolano quel pezzo di terra e con l’unico uomo presente, Santiago, il quale lo aiuterà durante tutto il percorso che lo porterà lontano da quello che fino a quel momento era stato per sentirsi un uomo nuovo. 

LEGGI ANCHE:  Un'incredibile follia di Jamie McGuire | Serie Happenstance

La critica

Quella che Sergio Bambarén ci racconta ne La casa di luce è prima di tutto una storia di coraggio, nata dalla frustrazione di un uomo provata all’interno della società in cui vive.

Una società così presa da se stessa, che rincorre le logiche del consumo e che si lascia attrarre da tutti i nuovi modi di comunicazione, al punto da perdere di vista quella che dovrebbe essere la realtà.

Questo libro sospeso a metà fra realtà e finzione, ci fa aprire gli occhi per farci vedere e capire come sia possibile vivere lontano da tutto quello che oggi ci sembra così irrinunciabile; come si possa farlo ed essere felici. Ci mostra il processo di purificazione di una persona che si attua nel pieno rispetto delle leggi naturali, in sintonia con gli altri esseri. 

All’interno è presente anche una piccola raccolta di foto che, perfettamente integrate con la storia, fa sentire noi lettori più vicini alla verità che all’utopia.

Un piccolo manuale di insegnamento che può far trovare ad ognuno di noi la propria casa di luce senza dover andare troppo lontano.

  

Autore: Elena Coppi

Vengo da un piccolo, ma non sconosciuto, paese della Toscana che si chiama Santa Fiora. Per me, un libro è una piccola Creazione capace di cambiarci, di emozionarci e nel quale immergersi per poi lasciarsi andare: la più dolce delle follie.

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.

Pin It on Pinterest