La 25a ora – di David Benioff

La 25 oraLa trama

Il romanzo racconta le ultime ventiquattro ore di libertà di Monty Brogan, giovane spacciatore di New York condannato a sette anni di prigione in seguito ad una soffiata, grazie alla quale la polizia ha trovato droga nascosta nel suo appartamento. Per Monty, fuori su cauzione, è l’ultimo giorno prima di finire nel penitenziario federale di Otisville. E lui ha paura di quello che gli accadrà quando sarà in carcere, innanzitutto perché è bello e giovane: arriverà addirittura a farsi prendere a pugni dal suo amico Slattery per sfigurarsi il viso.

Monty ha la sua ultima notte di libertà, e l’ultima possibilità di salutare le poche persone importanti della sua vita. Suo padre, padrone di un locale, vorrebbe che il figlio scappasse ora, prima che per lui si aprano le porte del carcere. Frank Slattery, broker senza scrupoli dedito all’alcol, e Jakob Elinsky, professore triste e insoddisfatto innamorato di una sua giovane studentessa, sono i suoi migliori amici: vogliono salutare Monty come si deve, con una notte da ricordare, prima che tutto finisca perché, forse, nemmeno la loro stessa amicizia sarà più la stessa tra sette anni.

E poi c’è Naturelle, la sua splendida fidanzata portoricana: è stata forse lei a fare la soffiata alla polizia? Nonostante il dubbio atroce, vuole trascorrere anche con lei questa ultima notte. Troverà anche il tempo per incontrare Uncle Blue, boss malavitoso e suo ex capo, e Kostya, la sua guardia del corpo, per un ultimo drammatico confronto.

In una New York innevata seguiamo quindi Monty nelle sue ultime ventiquattro ore da uomo libero, un uomo che si è pentito per il suo passato quando ormai era troppo tardi per redimersi. Monty aveva iniziato un percorso di pentimento, aveva deciso di abbandonare la malavita, per godersi l’amore della sua fidanzata. Ma ormai è troppo tardi.

LEGGI ANCHE:  “Muori con me” una coppia da CSI al debutto: il commissario Stadler e la psicoterapeuta Montario

Nessuno delle persone a lui vicine sa cosa voglia realmente in questi momenti. Riuscirà Monty a trovare il coraggio di affrontare il carcere, o seguirà il consiglio di suo padre?

Nel romanzo ci sono alcuni passaggi molto intensi, a cominciare dal prologo, in cui vediamo Monty raccogliere un cane lasciato in strada morente, probabilmente a seguito di un combattimento clandestino: lo porterà a casa, gli salverà la vita e Doyle diverrà il suo più fedele amico. Così come lo splendido finale del romanzo, in cui il sogno si mescola alla realtà, in cui forse l’ultimo desiderio di Monty può diventare realtà… Potrà cambiare tutta la propria vita in un’ora soltanto, la sua venticinquesima ora?

L’autore

David Benioff vive a Los Angeles ed è conosciuto soprattutto per il suo lavoro di sceneggiatore; La 25a ora è il primo dei suoi due romanzi (l’altro è La città dei ladri). Da questo romanzo nel 2002 è stato tratto l’apprezzato film omonimo, considerato uno dei film migliori del regista Spike Lee, con Edward Norton nelle vesti di Monty e con la sceneggiatura dello stesso Benioff.

Autore: Fabrizio Biolchini

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest