Per sempre insieme di Jessica Sorensen – The Secret Series

Per sempre insieme recensioneL’imprevedibilità, per i due protagonisti di questa serie, sembra proprio che li porti inevitabilmente ad una direzione opposta a quella a cui dovrebbero andare. Per sempre insieme è il seguito della storia tra Ella e Micha raccontata dall’autrice Jessica Sorensen (edito da Newton Compton Edizioni), che non tralascia neppure in questo capitolo il susseguirsi delle loro vicende da entrambi i punti di vista. Dopo aver vissuto la loro appassionante storia, ora potremmo vederli finalmente coronare il loro sogno! Come dice il titolo stesso, Per sempre insieme, appare come una promessa da suggellare davanti a Dio, la realtà sarà diversa? Micha le ha chiesto di sposarlo e finalmente Ella si sente pronta per affrontare assieme questo nuovo capitolo della loro vita. Lui l’ha strappata dall’oscurità e Ella finalmente vive nella luce. È davvero finito il buio o, come l’alternarsi del giorno alla notte, Ella rischia di ricadere nell’oscurità? Lui l’attende all’altare ma lei non si presenta! In effetti Ella entra in crisi dopo aver ricevuto un pacco: si tratta del diario di sua madre che la destabilizza e, per non preoccupare nessuno, dice di non voler compiere un passo tanto importante senza avere accanto a sé la famiglia di entrambi. Micha

Sto cercando di non pensare a tutte le assurde ragioni per cui Ella non si è presentata al nostro matrimonio, ma è fottutamente difficile. Dopo quello che abbiamo passato insieme, non mi ha neanche chiamato, o lasciato un biglietto. I miei pensieri continuano a tornare al nostro bacio sul ponte e al momento in cui mi disse che mi amava…
La paura di essere una persona diversa, l’angoscia di diventare un giorno una coppia come i suoi genitori, la difficoltà di concepirsi accanto ad una persona per tutta la vita e riuscire a non deluderlo mai o a non fargli del male, sembra impossibile. Queste sono tutte le sensazioni che prova la protagonista riguardo alla sua vita, raccontate con estrema dolcezza e semplicità dall’autrice. Le fragilità di Ella sembrano apparire nulla a confronto dall’amore incondizionato di un uomo che non vuole altro che la felicità della sua donna, che farebbe di tutto per vederla serena, a costo anche di rinunciare al sogno di tutta una vita. A questo punto della storia, dopo diversi capitoli, devo dire che mi piace questo loro modo di rapportarsi: non cercano mai di offuscarsi l’un l’altro, non limitano la vita dell’altro, comprendono le esigenze l’uno dell’altra, soprattutto usano le loro difficoltà per rafforzare la loro unione. Ella
Ormai non so più chi sono. È come se mi sentissi sempre spersa. Quando mi guardo allo specchio, la persona che vedo non è più quella di un tempo… Mia madre scrisse questo brano quando aveva diciotto anni, poco prima di sposare mio padre. Non sapevo che fosse già incinta di mio fratello maggiore, Dean… …ho deciso che stasera non sarò la solita Ella triste che rimugina su ciò che la rende infelice: mia mamma, i suoi oscuri pensieri e timori… i miei oscuri pensieri e timori… stasera mi voglio divertire e guardare Micha suonare, una delle cose che preferisco in assoluto.
Un elemento molto piacevole e commovente di questo capitolo è il diario della madre, che permette alla protagonista di capire meglio se stessa, ma anche di vedere la genitrice sotto una prospettiva diversa, fino a farle comprendere che il futuro – per quanto sia ignoto – è comunque diverso per ognuno di noi, perché ognuno di noi scrive il proprio percorso anche in base al proprio vissuto, ai propri sbagli, alle proprie sconfitte, ai propri desideri. Molto gradevoli sono stati i flashback che narrano la vita dei protagonisti fin dalla loro infanzia, si mescolano ad arte negli eventi narrati nel presente. Credevo questo capitolo fosse scontato, soprattutto perché dopo essersi detto di tutto, non capivo la necessità per continuare un dialogo a senso unico, invece mi sono dovuta ricredere. Ci sono dei passaggi molto commoventi, durante la lettura ti ritrovi a sperare per loro. Non è solo la profondità del loro amore che mi fa riflettere, ma è quella necessità di sentirsi parte di una cosa sola. Micha
Non mi aspettavo che piangesse. So che è una canzone molto intensa ed emozionante, ed è per questo che non l’ho mai fatta sentire a nessuno, ma è difficile che Ella si lasci andare al pianto, e le sue lacrime hanno solo reso ancora più bello questo momento.
 
Ella
Poi mi rivolge uno sguardo gioioso, ma non aggiunge niente, così lasciamo la stanza, mano nella mano, per andare insieme al nostro matrimonio, e tutto mi sembra perfetto, perché lui è al mio fianco in questo momento, ed è tutto ciò che voglio.
Non è facile apprezzare questo capitolo della saga The Secret Series se non la conosci, per cui il mio consiglio è quello di leggere prima gli altri e ti ritroverai coinvolto con le dinamiche contorte della storia tra Ella e Micha, ma anche in quella di Lila e Ethan. Buona lettura! Monica Pizzi

LEGGI ANCHE:  Gli anni della leggerezza di Elizabeth Jane Howard

Autore: Monica Pizzi

Vivo a Roma con la mia famiglia, dove sono nata e cresciuta. Amo la lettura e la scrittura da sempre, mi scorre nelle vene come il mio DNA. Ho pubblicato tre romanzi e ne sono orgogliosa! Grazie a questo sito posso dare la mia opinione su quello che leggo, ne sono davvero entusiasta.

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest