Non lasciarmi andare di Jessica Sorensen – The Secret Trilogy

Non lasciarmi andare recensioneNon lasciarmi andare è il primo romanzo che fa parte della The Secret Trilogy, un best seller internazionale che ha coinvolto più di due milioni di lettori. Una storia dolce e appassionata, romantica e sensuale, che vede i due protagonisti rincorrersi e amarsi in maniera del tutto unica. Ella e Micha si conoscono fin da bambini, diventando amici per la pelle. Vivono uno accanto all’altra e condividono tutto, anche il loro amore, che però rimane segreto e nascosto per la paura di perdersi e di soffrire. Fanno progetti sempre uno di fianco all’altra, fino a quando nella vita di Ella una tragedia stravolge tutto e allora lei fugge via da lui, da tutti e da tutto e ricomincia da capo, lasciandosi tutto alle spalle. Ma la vita, si sa, ti riporta sempre dove le cose lasciate in sospeso necessitano di una risoluzione… e allora tutto prenderà una piega diversa. Ella

Detesto gli specchi. Non perché odi la mia immagine riflessa o perché soffra di spettrofobia. Gli specchi vedono dritto oltre l’apparenza. Loro sanno chi ero, una ragazza loquace e sconsiderata, che mostrava i propri sentimenti al mondo. Non avevo segreti. Ma ora sono i segreti a caratterizzarmi.
Micha
Giuro che sto sognando. Ella è in piedi di fronte a me e sembra Stacy Harris, una cheerleader zoccoletta con la quale andavamo a scuola, e che lei una volta ha picchiato perché prendeva in giro una ragazza su una sedia a rotelle. È stato uno dei motivi per cui mi sono innamorato di lei. Il fuoco, la passione…
Dopo la tragica dipartita della madre, Ella non ne vuole più sapere della sua vita e decide di andare all’università senza dire nulla a Micha. Durante questo periodo, Ella chiude sotto chiave tutti i suoi sentimenti, si impegna nello studio, cambia modo di vestirsi, insomma in apparenza sembra proprio una ragazza perbene. Mentre Micha, malgrado tutto, la cerca disperatamente senza riuscirvi. Arrivano le vacanze estive e l’unico posto dove Ella può trascorrerle è casa, anche se ha paura delle conseguenze che potrebbe incontrare se dovesse ritornare dove tutto è cominciato. Inizia così il suo viaggio di ritorno a casa con la compagna di stanza, Lila, l’unica ragazza che in questo momento la conosce, anche se in verità non la conosce affatto. Lì ritrova Micha, bello, irresistibile, intelligente e sicuro di sé, che fa il possibile per riportarla indietro, mescolando il dolore e le paure di Ella con quell’amore sconfinato che solo lui è in grado di darle. Lei si sente vulnerabile, mentre lui è pronto a tutto pur di non perderla un’altra volta. Ella
Dormo un sonno agitato per metà della notte, voltandomi e dibattendomi, come la principessa sul pisello. Solo che io non sono una principessa e il pisello è la mia coscienza. Non so perché, ma mi sento colpevole per aver respinto Micha. Non ho avuto problemi a farlo negli ultimi otto mesi. Però lui non viveva nella casa accanto alla mia, con il suo sguardo da cagnolino bastonato e il suo fascino irresistibile.
LEGGI ANCHE:  Il romanzo di Giovanna Zucca: Una carrozza per Winchester
Micha
Eccola la ragazza che conoscevo, si vede dai suoi occhi verdi che si sta eccitando. È sempre stata così particolare… la velocità, il pericolo, le hanno sempre fatto accendere il motore. Poi ho dovuto rallentare e tutto il calore si è dissolto. Si mette la cintura e mormora qualcosa a proposito della Ella che conosco, dicendo che se n’è andata per sempre, ma io la farò riemergere.
La paura di perdere di nuovo una persona importante, l’amore che finalmente sboccia dal suo cuore ferito: Ella si apre e Micha è lì, pronto ad accoglierla e a proteggerla. È una storia di grande rispetto, dove entrambi i protagonisti si sostengono a vicenda senza invadere gli spazi dell’altro, si difendono, si appoggiano l’uno all’altra senza ferirsi, è un amore assoluto, dolce, ma anche piccante e sexy. Come lettrice mi sono sentita coinvolta e travolta dalla loro passione, sono stata catturata dal loro gioco, soprattutto in alcuni passaggi stuzzicanti ed intensi, che ti fanno ritornare indietro nel tempo e ti fanno sentire un’adolescente. Ella è ingenua, fragile, ma anche forte e decisa. Micha invece è un duro, ma che con Ella mostra il suo lato dolce e protettivo. Insomma Ella e Micha si perdono, si cercano, si ritrovano, litigano, si coccolano, si amano e poi…
… poi quando svoltiamo sulla strada, Ella cammina fino in fondo al vialetto, tenendo gli occhi su di me il più a lungo possibile. Ma alla fine scompariamo uno alla vista dell’altra.
Monica Pizzi

Autore: Monica Pizzi

Vivo a Roma con la mia famiglia, dove sono nata e cresciuta. Amo la lettura e la scrittura da sempre, mi scorre nelle vene come il mio DNA. Ho pubblicato tre romanzi e ne sono orgogliosa! Grazie a questo sito posso dare la mia opinione su quello che leggo, ne sono davvero entusiasta.

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest