Finché morte non ci riunirà: Matteo Freddi

cover libro

Finché morte non ci riunirà
Matteo FreddI
Editore: Leonida

Finché morte non ci riunirà racconta della battaglia passata alla storia come il “Grande Assedio di Malta”, la guerra combattuta dai Cavalieri di Malta contro gli invasori, i turchi di Solimano il Magnifico. Contiene descrizioni di di personaggi feroci, di armi pericolose, di morti cruente e di crimini efferati. Ma narra anche la storia di un amore, quello tra Niccolò ed Eleonora, che la guerra mette a dura prova, nonché la storia di un’amicizia, quella tra i due soldati Marco ed Ettore. Un romanzo composito, che ricostruisce un mondo, che ci catapulta nella Malta del XVI secolo e ci fa rivivere un’epoca che forse non è stata tra le più felici della storia, ma che descritta in una maniera così superba non può che farci venire voglia di essere parte di quella storia anche noi. E in fondo un po’ siamo partecipi degli avvenimenti, perché siciliani e genovesi accorsero in aiuto dei maltesi, quindi non è difficile immaginare che gli avi dei nostri avi fossero tra i valorosi combattenti di cui Matteo Freddi ci narra!

La trama

“Mamma li turchi!” urlavano le popolazioni dell’Italia meridionale quando avvistavano le navi ottomane che, avanzando lentamente dall’orizzonte verso la terraferma, non lasciavano presagire nulla di buono. Niccolò lo sa bene: i soldati dell’imperatore Solimano invadono la sua terra, saccheggiano la sua casa e ne rapiscono la moglie, Eleonora. L’unica cosa che Niccolò può fare per restituire un senso alla sua vita è arruolarsi per combattere contro chi lo ha privato del suo bene più prezioso: senza pensarci due volte si mette al servizio di Jean de La Valette, prode combattente e gran maestro dell’Ordine dei Cavalieri di Malta, che necessita di soldati per combattere gli invasori musulmani. Imparare a fare la guerra e imparare a vivere senza Eleonora: queste le due grandi sfide che attendono Niccolò, e se affrontare la prima è un gioco da ragazzi, per la seconda è un po’ più difficile. Per questo tra un colpo di fucile e un tiro con l’arco, il giovane mercenario inizia a redigere delle lettere colme d’amore che però, lo sa bene, probabilmente sua moglie non riuscirà a leggere mai; ecco perché la maggior parte di esse si concludono con la frase “Finché morte non ci riunirà”, proprio perché Niccolò è convinto di poter riabbracciare la sua donna solo nell’aldilà. Non sa che Eleonora nel frattempo è riuscita a fuggire dalla corte di Solimano e sta affrontando mille avventure pur di ritornare da lui…

LEGGI ANCHE:  La crepa: il romanzo di Demetrio Salvi

Perché leggere Finché morte non ci riunirà?

Perché è un libro che unisce l’utile al dilettevole, che insegna e che diverte, poiché coniuga una lezione di storia alla lettura di un buon libro. Di solito la definizione di “romanzo storico” evoca pagine e pagine di nomi e date posti in sequenza e impossibili da ricordare; il romanzo di Matteo Freddi, invece, a dispetto delle descrizioni di teste mozzate e spade infilzate, si legge tutto d’un fiato. La narrazione è fluida, anche perché non c’è un unico narratore, ma tante voci che raccontano la loro parte della storia, la parte che vivono sulla propria pelle, ed è interessante vedere come ciascun personaggio guardi agli stessi avvenimenti da un prospettiva diversa. Inoltre l’alternarsi del focus sui vari protagonisti rende il romanzo estremamente dinamico e mai noioso. Ciò che colpisce maggiormente del modo in cui l’autore descrive gli avvenimenti è senza dubbio la dovizia di particolari: nulla è lasciato al caso, il lettore è messo a conoscenza dei più piccoli dettagli, e questo fa sì che durante la lettura venga elaborata un’immagine delle scene molto ben definita, come una fotografia, come se anziché leggere un libro avessimo visto un film. Questo contribuisce a rendere ancora più veritiero il romanzo e fa sì che a lettura finita resti una traccia nitida nella mente del lettore, che difficilmente si dimenticherà delle avventure vissute da Niccolò ed Eleonora e del periodo storico in cui esse hanno avuto luogo.

Prezzo online su ibs.it
Sconto 15% € 8,50
(Prezzo di copertina € 10,00 Risparmio € 1,50)

Matteo Freddi, autore di Finchè morte non ci riunirà

Autore: Caterina Geraci

Leggo da sempre, leggo dovunque, leggo perché ritengo che vivere una sola vita sia tremendamente noioso. Soprattutto se quella vita la vivi in un paesino in provincia di Palermo. Per fortuna viaggio tanto, e non solo con la mente. Ah, dimenticavo: sono molto poco brava a descrivermi in poche righe; ma questo si era capito, no?

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest