La quarta epoca – Thriller scientifico di Rafael P. Vallunger

Copertina "La Quarta Epoca"

Copertina “La Quarta Epoca”

Un professore di zoologia, Toshinori Yamada, viene chiamato sull’isola di Yakushima in Giappone in quanto, in una palude all’interno dell’isola,  è stato rinvenuto un corpo: non umano, non animale. Un ritrovamento molto particolare che scatena  tutta una serie di colpi di scena che accompagnano alla scoperta di una sconvolgente particolarità attraverso la storia degli Ainu e dell’Homo floresiensis. Questa strana scoperta mobilita molti protagonisti del romanzo, numerosi scienziati, attivisti di movimenti di alimentazione alternativa che promuovono l’impiego di cibi locali ed etnici nel rispetto dell’ambiente, laboratori e centri di ricerca. È la scoperta di un particolare batterio, il Clostridium thermocellum, trovato analizzando la microflora intestinale presente nel bolo del ritrovamento, che aprirà inquietanti prospettive per l’umanità: questa scoperta viene infatti sperimentata sull’uomo con l’intento di liberare l’umanità dal fardello della fame. Ben presto però emergerà il sospetto di una terribile minaccia che potrebbe trasformare le future società e la stessa vita degli esseri viventi così come intesa oggi. Oltre è meglio non andare per non svelare le conclusioni sorprendenti di questo intrigante lavoro di Rafael P. Vallunger dal titolo La quarta epoca.

P. Vallunger, ricercatore attivo da oltre venti anni in studi e ricerche prospettiche nel campo dell’alimentazione, ci regala un libro davvero originale, avvincente e ricco di colpi di scena.

La quarta epoca: un thriller scientifico

Un thriller scientifico, come lo stesso autore sottolinea nel sito laquartaepoca.weebly.com interamente dedicato al libro, che incrocia le esigenze di tipo scientifico a quelle economiche e, ovviamente, politiche. I protagonisti, quasi tutti scienziati, intrecciamo le loro storie, le loro vicende e le loro scoperte, con grande ordine, con una precisa e rigorosa frequenza. È infatti tutto sommato, un libro scientifico oltre che narrativo e l’autore lo ricorda quando afferma che la trama è inventata ma i riscontri scientifici no. La conoscenza professionale dell’autore, le sue competenze e il suo amore per il Giappone, traspaiono fra le pagine del lavoro anzi, ne sono inevitabilmente l’humus principale.

LEGGI ANCHE:  I Sogni non fanno rumore | Roberta Dieci

Non mancano riflessioni importanti sul grande e attualissimo tema dell’alimentazione e della sicurezza alimentare. “Secondo te non sarebbe meglio che gli alimenti fossero considerati beni di pubblica utilità? Come lo è l’acqua e l’aria. Perché il cibo no? È questo che io e il mio movimento non capiamo!” dice Karin, attivista del movimento per il cibo alternativo che avrà un ruolo non indifferente nella storia narrata da P. Vallunger. Una considerazione molto attuale che non può non rappresentare un elemento di forte riflessione per ogni lettore.

Un libro quindi davvero particolare che, come ha scritto l’autore, “ha richiesto sei anni di progressiva costruzione. Dapprima l’idea base originale, qui ovviamente non svelata, che sposta l’orizzonte verso un nuovo mondo possibile. Poi il confronto con percorsi scientifici alla ricerca di plausibilità nella trama, cercando di mantenere i fatti scientifici il più possibile rigorosi e lavorando sul loro intreccio. Il tutto sempre ispirato dalla partecipazione a convegni scientifici e dalla bibliografia scientifica. Tutte queste ispirazioni sono diventate costole dell’idea base. Poi il viaggio con moglie e figli sull’isola di Yakushima in Giappone: una location ideale per far partire la trama di un thriller”.

Un libro scritto con un linguaggio diretto e veloce, che scorre via senza sbavature. Tuttavia, a volte, soprattutto per un “non addetto ai lavori”, il continuo ricorrere agli approfondimenti prettamente scientifici, rallentano lo svolgimento della storia e appesantiscono la lettura del libro che comunque mantiene intatta la sua originalità e un senso di inquietante mistero.

La quarta epoca è online

Acquista l’eBook La quarta epoca su lafeltrinelli.it

Giannandrea Mencini

Autore: Giannandrea Mencini

Laureato in Storia, mi occupo di storia dell’ambiente e del territorio. Collaboro con alcune testate giornalistiche. Lavoro a Venezia come responsabile della comunicazione e ufficio stampa e ho scritto numerosi libri ed interventi specialistici.

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest