Chiara e le farfalle, un romanzo rosa dell’esordiente Lida Vendramin

Chiara e le farfalle

Eccola lì… che occhieggia nella posta in arrivo. Non c’è sempre, non ha un suo algoritmo, è casuale. Stamani Chiara ha deciso, non la leggerà, il gioco deve finire.

Ha paura.

Le email cominciarono ad arrivare qualche settimana prima.
Quella d’esordio finì direttamente nel cestino catalogata come il solito spam; la seconda la incuriosì.
Già il nick, Slainte Mhath, la sorprese.
Chi aveva rispolverato il titolo di un vecchio pezzo dei Marillion, un pezzo che a Chiara piaceva ma che si era perso?
Anche l’oggetto era stuzzicante, una sola sconosciuta parola… Vahine”.

Chiara e le farfalle è un romanzo breve scritto da Lida Vendramin, incentrato su di una coppia matura alle prese con la classica crisi dell’abitudine: mancano le “farfalle nello stomaco”, le stesse farfalle che un tempo volavano turbinose e che ora a malapena compiono un flebile battito d’ali.

Protagonisti dell’opera sono Chiara, una quarantenne che gestisce un negozio di complementi d’arredo, e Luca, suo marito. Entrambi sono molto giovanili e attraenti, ma dopo vent’anni di vita assieme la fiamma della passione si è affievolita. È per questo motivo che quando Chiara comincia a ricevere misteriose ed anonime mail da un ammiratore segreto, le lusinghe non passano sotto gamba, ma intrecciano la fantasia della donna al quotidiano, come in una tela sempre più stretta e dalle trame fitte. Un turbamento iniziale quasi da scolaretta, lascia presto il passo alla curiosità vorace di Chiara, che si sente apprezzata per il suo essere donna, protagonista di un gioco che, forse, non avrebbe mai immaginato.

Il sostegno di Francesca, amica storica di Chiara, single per vocazione, è fondamentale: sarà lei a spingerla ad osare, a ritagliarsi questa avventura a tinte forti che brama ma teme. Perché Chiara teme il giudizio implacabile di sua figlia adolescente, Amanda, qualora venisse a scoprirlo; ma teme anche di tradire Luca, il suo Luca, l’uomo che nonostante la sonnolenza sessuale continua ad amare. Quando Chiara farà la sua scelta, la sua sorpresa sarà davvero sbalorditiva.

LEGGI ANCHE:  Una vita a colori, intervista all'autrice Mara Boselli

La Vendramin in Chiara e le farfalle ha ideato una storia leggera, piacevole da leggere e senza pretese. La semplicità del linguaggio e il tema affrontato toccano un ampio seguito femminile che, anche se non propriamente anta, può sentirsi chiamato in causa quando al centro della narrazione si pone la golosità di un amante segreto e sconosciuto, pronto a smuovere le famose farfalle. Un romanzo rosa a tutti gli effetti, dunque, Chiara e le farfalle, scandito dalla musica, ma che manca di caratterizzazione psicologica, come in un continuo mordi e fuggi sugli attori e le loro vite. Il finale non è scontato, e lascerebbe presagire anche un probabile seguito.

Chiara e le farfalle è pubblicato da Edizioni Creativa ed è disponibile per l’acquisto su Ibs.it a 11,40 euro.

Autore: Laura Landi

Sono ­ per ammissione estrema ­ lettrice compulsiva, anche se molto molto esigente. Andare in libreria mi fa sentire come Alice nel paese delle meraviglie. Il mio amore letterario segreto? Gabriel García Márquez.

Condividi Questo Post Su

1 Commento

  1. …un piccolo libro dal cuore grande, femminile ma al punto giusto, da piacere anche ai maschietti. Gradevole l’uso di richiami musicali di pregio, e il finale è a sorpresa. Un libro che consiglio.

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest