Animal Garden: il debutto di Lucio Sandon

La cover di "Animal Garden" di Lucio Sandon

La cover di “Animal Garden” di Lucio Sandon

C’è sempre una sorta di venerazione intorno alla figura del veterinario: l’angelo custode dei nostri amici a quattro zampe. Tanto da dimenticarci che sotto la veste di eroe si nasconde un uomo.

Un uomo di cui leggiamo la storia, scritta con semplicità e in un linguaggio idoneo a tutti, lungi dal noioso gergo medico. Mettendo da parte le gesta eroiche del protagonista, viene messo in risalto il suo lato umano, con tutte le glorie e i fallimenti, con i sogni in un cassetto e la dura realtà che ne impedisce la realizzazione.

Animal Garden è una raccolta di 18 storie che si articolano negli anni di operato del veterinario, il Dr Gardenia: dai primi lavoretti universitari fino a giungere agli anni successivi che l’hanno portato ad essere uno veterinari più ricercati del territorio. Racconti che sono sempre introdotti da accenni storici, che narrano come Portici e Torre del Greco (dove principalmente si svolgono i racconti) sono sempre stati sede di personaggi del passato (e non solo) che sono stati affascinati da questi luoghi alle pendici del Vesuvio. Storie che non sembrano avere un filo conduttore, che sembrano a se stanti ma che in realtà sono piccoli stralci di vita vera, una vita vissuta con amore e per l’amore degli animali, indipendentemente dal contesto in cui vivono i personaggi.

Storie vere di un vissuto che ha portato l’autore a scontrarsi anche con la malavita di questi luoghi. I suoi racconti però non suonano come una denuncia a quello status, a volte sono anche ironici. Ogni storia ruota intorno al veterinario Gardenia, alle sue attraenti assistenti Marisa ed Alessandra, la mora e la bionda; al commissario Montalbano (così bonariamente chiamato dal veterinario perché gli ha sempre ricordato il protagonista dei romanzi di Camilleri); e alla premurosa (e pure troppo) Filofteia, che dalla lontana Transilvania è venuta in Italia e che da almeno vent’anni si occupa della famiglia del veterinario, non facendo pesare su di sé il passare del tempo.

LEGGI ANCHE:  Capo Tiburon | Aaronne Colagrossi

Tra animali esotici e clandestini, cani di tutte le razze e ogni età, gatti territoriali e demoniaci, si snoda la vita di questo dottore, che ci dà una visione nuova del veterinario: non più solo dell’eroe che si prende cura dei nostri più pelosi ed amati amici a quattro zampe, ma anche dell’uomo che deve sopravvivere e fare delle scelte all’interno di una realtà in cui non sempre è facile vivere, ma che nonostante tutto ha sempre affascinato e continuerà a sprigionare un’innata bellezza.

Alcuni affermano che senza la vista del mare sarebbe impossibile vivere. A me basta che quell’immagine rimanga nel mio spirito”. – Goethe.

ANIMAL GARDEN È ONLINE

Animal gardenLa Caravella Editrice è acquistabile su IBS.IT: SCONTO 15%

Autore: Samanta Di Giorgio

Originaria di un paesino della Basilicata. Ho scoperto il piacere della lettura tardi e, combattuta tra cartaceo e digitale, amo i romanzi rosa da batticuore, i thriller che mozzano il fiato, gli horror che tolgono il sonno, i fantasy e le graphic novel che mi risvegliano la creatività, e i classici, che reputo indispensabili.

Condividi Questo Post Su

2 Commenti

  1. Un libro delizioso: le descrizioni dei luoghi vesuviani ed i caratteri del protagonista sono stati pennellati in modo ironico e delicato. Da leggere senz’altro.

  2. Non ho dubbi: bellissimo, ironico e romantico…un libro per tutti.

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.