Dal 16 al 20 Maggio il Salone Internazionale del Libro di Torino 2013

Salone Internazionale del Libro di Torino 2013

16-20 Maggio. Salone Internazionale del Libro di Torino 2013

Il Salone Internazionale del Libro di Torino 2013 festeggia dal 16 al 20 Maggio la sua 26esima edizione. “Dove osano le idee” è lo slogan della manifestazione che si terrà al Lingotto di Torino ed è promossa dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, un’istituzione costituita dalla Regione Piemonte, Provincia di Torino e Città di Torino che annovera l’Associazione Italiana Editori fra i Soci fondatori, e si avvale del sostegno di partner e sponsor privati.

CHE COS’E’ IL SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO?

Il Salone Internazionale del Libro di Torino è una vetrina dove gli editori piccoli e medi hanno la stessa visibilità dei grandi marchi e dove anche l’editoria locale può farsi conoscere oltre i confini del proprio territorio. Dal libro cartaceo, al mondo dell’e-book, della musica e del digitale.

Il Salone è anche un vivace festival internazionale della cultura, con un palinsesto di oltre mille presentazioni editoriali, convegni, appuntamenti, dibattiti, spettacoli e più di 2.000 relatori e ospiti in cinque giorni. Premi Nobel, scrittori, scienziati, filosofi, storici, giornalisti, artisti, blogger, personalità del mondo dello spettacolo, della politica, della spiritualità.

MARIO DRAGHI AL SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO 2013

Ospiti d’eccezione per il Salone Internazionale del Libro di Torino 2013. Sarà aperto dalla lectio magistralis di Mario Draghi, governatore della Bce. L’edizione di quest’anno affronterà i temi oggi attuali e scottanti legati all‘economia e alla politica. Si indagherà così il significato di concetti come bene comune, democrazia, lavoro. Ma si parlerà anche di Europa, e soprattutto di una possibile agenda per una ripresa italiana.

SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO 2013: I TEMI

La possibile agenda di una ripresa italiana è il tema che vede riuniti lo scrittore Vincenzo Cerami e il direttore del Sole 24 Ore Roberto Napoletano.

Le democrazie in crisi, l’Europa incompiuta e le economie globalizzate, e le strette connessioni che si sono create tra di esse sono al centro del dibattito che coinvolge Sergio Romano, Luca Ricolfi e Elido Fazi.

Che cosa significano oggi concetti come riformismo, bene comune, democrazia fondata sul lavoro? Ne discutono Ugo Mattei, Salvatore Settis e Gustavo Zagrebelsky, partendo dai loro rispettivi libri sull’argomento.

Marco Revelli si interroga sulla crisi irreversibile del partito politico nelle forme fin qui conosciute.

Intensa anche la serie degli incontri dedicati alla spiritualità. Spiccano la lectio magistralis di Enzo Bianchi e gli incontri con monsignor Vincenzo Paglia e con don Paolo Farinella che si definisce «parroco di confine per chi crede e chi non crede» e affronta a viso aperto il degrado morale che sta uccidendo il nostro Paese.

I temi etici legati al fine-vita sono il cuore del dibattito fra un laico, l’oncologo Umberto Veronesi, e un filosofo credente, Giovanni Reale.

La violenza sulle donne è al centro dell’incontro con Serena Dandini in dialogo con Barbara Stefanelli, in occasione dell’uscita del suo recente Ferite a morte. Le letture sono di Daria Bignardi, Concita De Gregorio, Lella Costa, Maura Misiti e Chiara Gamberale. Sullo stesso tema il dialogo tra Michela Murgia e Loredana Lipperini.

SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO 2013: GLI AUTORI ITALIANI

Molto ricca la rassegna degli autori italiani: Simonetta Agnello Hornby, Lorenzo Amurri, Alberto Asor Rosa, Stefano Benni, Daria Bignardi, Daniele Bresciani, Rossana Campo, Massimo Carlotto con Marco Videtta, Cristina Comencini, Guido Conti, Mauro Corona, Roberto Costantini, Chiara Gamberale, Cesare De Marchis, Diego De Silva, Viola Di Grado, Paolo Giordano (che ci porterà nel backstage del suo nuovo romanzo), Massimo Gramellini con un reading-spettacolo, Lia Levi, Giuseppe Lupo, Valerio M. Manfredi, Paola Mastrocola, Andrea Molesini, Margherita Oggero, Maria Pace Ottieri, Alessandro Perissinotto, Romana Petri, Sandra Petrignani, Eugenio Scalfari, Fabio Stassi, Mariapia Veladiano, Mariolina Venezia.

Tra gli emergenti Emanuela Abbadessa, Matteo Cellini, Paolo Cognetti, Giorgio Ghiotti, Marta Pastorino, Giacomo Verri. Enrico Brizzi, Sveva Casati Modignani e Andrea Vitali. A un anno dalla scomparsa vengono ricordati Antonio Tabucchi e Vincenzo Consolo.

A cinquant’anni dalla pubblicazione di La giornata di uno scrutatore di Italo Calvino, una tavola rotonda torna sui temi del magistrale romanzo breve che restituisce dilemmi etici e politici tuttora senza risposta. Con Mario Barenghi, Marco Belpoliti e Luciano Canfora.

Margerita Oggero

Margerita Oggero, madrina del Salone 2013. Foto:wikipedia

MARGHERITA OGGERO, UN ROMANZO AMBIENTATO NEL SALONE

La scrittrice torinese Margherita Oggero sarà la madrina del Salone Internazionale del Libro 2013. La Oggero ha scritto infatti l’unico romanzo esistente ambientato fra gli stand della buchmesse. Si intitola Perduti tra le pagine ed esce il 7 maggio nelle Libellule di Mondadori.

READINGS E MOMENTI DI SPETTACOLO

Musicisti e grandi attori animano alcuni momenti di lettura e di spettacolo di speciale suggestione. Fabrizio Gifuni, Francesco De Gregori, Mariantonietta Saracino e Marino Sinibaldi, Giovanna Mezzogiorno, Vinicio Capossela.

Tra racconto autobiografico e spettacolo anche Giorgio Faletti. Verrà festeggiato al Lingotto per i suoi 80 anni Paolo Villaggio, attore, scrittore, autore di testi indimenticabili, creatore di una maschera che è diventata parte dell’identità nazionale. Con lui Bruno Gambarotta. Infine un omaggio a Lucio Dalla con Antonello Piroso e la partecipazione straordinaria di Roberto Vecchioni.

SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO 2013:OSPITI INTERNAZIONALI

La letteratura internazionale trova sin dalla giornata inaugurale due protagonisti: il francese di origini corse Jérôme Ferrari, vincitore dell’ultimo Prix Goncourt, e l’ungherese Péter Esterházy, che al Lingotto riceverà il Premio Mondello Internazionale.

Javier Cercas, David Grossman, Nele Neuhaus, Nathalie Bauer. Viene dalla Catalogna una delle rivelazioni della narrativa ispanica, Bianca Busquets. Inglese è un altro giovane talento, Anthony Cartwright. Dall’America arriva Julie Kibler, un’esordiente il cui romanzo Tra la notte e il cuore (Garzanti).

Il popolare scrittore cileno Luis Sepulveda è presente in due incontri, con sua moglie la poetessa Carmen Yáñez.

BOOKSTOCK VILLAGE, IL SALONE PER I PIÙ GIOVANI

Sono oltre 40.000 i bambini e ragazzi fino ai 18 anni che ogni anno vengono al Salone. A loro è dedicato il Bookstock Village, un’area di oltre 4.000 metri quadri piena di iniziative, incontri, librerie, giochi e laboratori per formare i lettori di domani.

Il programma completo si può consultare sul sito web del Salone.

Leggi anche:

Hai trovato interessante questo articolo?

Aiuta questo sito a promuovere gli autori emergenti, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>