Il seggio vacante, il nuovo romanzo di J.K. Rowling

il seggio vacanteLa saga di Harry Potter è stata un successo planetario, ma era ora di dare una svolta alla propria carriera. Così J.K. Rowling ha modificato il proprio genere scrivendo un nuovo libro dedicato ad un fascia di pubblico più matura, Il seggio vacante, che sarà dal 6 dicembre prossimo in tutte le librerie edito da Salani, la stessa casa editrice con la quale la scrittrice aveva pubblicato in Italia anche la saga sul maghetto occhialuto.

Messi al chiodo bacchette e cappelli parlanti, Il seggio vacante racconta una storia forte sulla società contemporanea scattando una fotografia di una idilliaca – solo in apparenza – cittadina della provincia inglese, Pagford. The Observer, così come altri giornali di alto tiro, parlano de Il seggio vacante con tono entusiastico: «Questo è un libro straordinario. Come scrittrice la Rowling non ha niente da invidiare a Stevenson, Conan Doyle o P.D. James.

Il suo talento si fonde con la capacità di creare personaggi toccanti e memorabili in un romanzo sull’Inghilterra contemporanea sotto il segno della tenerezza e del furore». Fatto sta che, almeno al momento, le vendite in Inghilterra non sono da record, anche se la BBC ha già avanzato richiesta formale – accettata – per l’acquisto dei diritti televisivi dell’opera al fine di realizzarne una miniserie per la tv dal titolo Casual Vacancy, versione inglese de Il seggio vacante.

La trama

Siamo a Pagford, ai giorni nostri, deliziosa cittadina della provincia inglese incastonata nel verde rigoglioso dell’antica Albione. Tutto sembra essere perfetto qui, perfetto esattamente come l’erba falciata di fresco dei prati, come la simmetria dei viali tutti uguali e omologati. Eppure, sotto l’ineccepibilità dell’apparenza, navigano lotte intestine di genitori contro figli, mogli contro consorti e benestanti verso emarginati: un ritratto davvero poco aderente all’apparenza reale, sebbene ancora ben celato dietro l’uscio.

LEGGI ANCHE:  Alla scuola del sottosuolo, ovvero L'Anti-Cioran

Sarà però la morte di Barry Fairbrother, il consigliere più amato e odiato della città, a scatenare la vera anima di Pagford e dei suoi abitanti: il seggio vacante in questione è proprio il suo, e da questo momento in poi alleanze e divisioni emergono impietose alla luce del sole, come un terremoto che lentamente sbriciola le fondamenta della comunità.

Eppure, quando ormai la crisi sembra irreparabile, ecco emergere una verità spiazzante, ironica e purificatrice: che la vita è imprevedibile e spietata, e rimboccarsi le maniche con spirito e coraggio è l’unico modo per non lasciarsi travolgere dall’incedere degli eventi.

Note sull’autrice

J.K. Rowling è nata a Yate, in Inghilterra, nel 1965 e ha cominciato a scrivere storie e racconti fin da piccola. Dopo fasi altalenanti della propria vita, che l’hanno costretta per lunghi periodi all’indigenza economica con unico sostentamento un sussidio statale, esplode il “caso” Harry Potter che la porta all’apice della fama ribaltando completamente la sua vita.

Lontano dallo stile e dalle storie potteriane, Il seggio vacante è il suo ultimo romanzo edito in Italia da Salani, ed in libreria dal prossimo 6 dicembre 2012.

Autore: Laura Landi

Sono ­ per ammissione estrema ­ lettrice compulsiva, anche se molto molto esigente. Andare in libreria mi fa sentire come Alice nel paese delle meraviglie. Il mio amore letterario segreto? Gabriel García Márquez.

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest