A Torino per il Salone del Libro 2012

Salone del LibroNozze d’argento per il Salone del Libro di Torino, l’atteso evento che quest’anno compie 25 anni di meritati successi ed adesioni. L’appuntamento è, al solito, presso il Ligotto Fiere della città savoiarda, da giovedì 10 fino a lunedì 14 maggio 2012, dove il filo conduttore de “Primavera digitale. La vita in rete” raccorderà 1200 espositori pronti ad offrire il meglio delle novità editoriali, punti di incontro e dibattito fra i lettori più esigenti e le case editrici, con la possibilità, sicuramente preziosa, di poter assistere a prestazioni, convegni e discussioni tenute dagli scrittori italiani ed intenzionali più famosi del momento.

Il Salone del Libro, ideato nell’ormai lontano 1988 da due Torinesi doc, il libraio Angelo Pezzana e l’imprenditore Guido Accornero che lo “plasmarono” ad esempio del noto salone parigino, ad oggi è una delle manifestazioni culturali dedicate all’editoria più importanti d’Europa, che si attesta non solo su di un alto riscontro di pubblico, ma anche e soprattutto come un polo fondamentale di nuove idee, una fucina di intelletti e nuove tendenze che quest’anno, grazie proprio al tema strettamente contemporaneo, condurrà verso una nuova analisi e consapevolezza del cambio di rotta al quale sta assistendo l’editoria e che interessa da vicinissimo la fruizione della cultura e, soprattutto, della letteratura.

Ospiti & Ospiti

Come ogni anno, il Salone del Libro pone al centro della propria kermesse un paese che offre ai partecipanti all’evento una sorta di diorama della propria cultura, declinandola sotto tutti gli aspetti culturali, ma con maggiore attenzione, ovviamente, circa l’ambito editoriale. Per la 25esima edizione del Salone del Libro, invece, i paesi ospiti sanno due, la Spagna e la Romania, due nazioni che racchiudono idealmente lo spazio geografico europeo della cultura e della lingua latina.

La Spagna sarà presente presso il Padiglione 2 con il suo parterre di scrittori, alcuni dei quali molto popolari anche in Italia, fra i quali citiamo il filosofo Fernando Savater, il Premio Salone Internazionale del Libro 2011 Javier Cercas, Arturo Pérez-Reverte, Enrique Vila-Matas, Almudena Grandes, Ildefonso Falcones, Clara Sánchez.

La Romania, invece, sarà ospite con il proprio stand presso il Padiglione 3 portando con sé non solo il meglio dei propri autori, ma estendendo anche al di fuori del salone la propria verve culturale attraverso eventi, concerti, performance e un ciclo cinematografico che verrà proiettato presso Museo Nazionale del Cinema. Fra gli ospiti rumeni spicca su tutti Norman Manea, narratore e saggista, Premio Internazionale Nonino 2002, ex dissidente sotto il regime tirannico di Ceausescu, che oggi vive a New York.

LEGGI ANCHE:  Dante arruolato dalla pubblicità nella Grande Guerra

Tantissimi, invece, gli scrittori ospiti di questa nuova edizione del Salone del Libro. Fra gli Italiani abbiamo Gianrico Carofiglio ed Emanuele Trevi, in corsa per lo Strega, Milena Agus, Niccolò Ammaniti, Maria Pia Ammirati, Ginevra Bompiani, Enrico Brizzi, Massimo Carlotto, Mauro Corona, Roberto Costantini, Michele Dalai, Alessandro d’Avenia, Maurizio De Giovanni, Paolo Di Paolo, Giuseppe di Piazza, Alain Elkann, Marco A. Ferrari, Marcello Fois, Fabio Geda, Paola Mastrocola, Melania Mazzucco, Dacia Maraini, Carlo Martigli, Francesca Melandri, Marco Missiroli, Antonio Monda, Edoardo Nesi, Aurelio Picca, Ugo Riccarelli, Domenico Starnone, Filippo Tuena, Hans Tuzzi, Alessandro Zaccuri.

Per quanto riguarda gli autori stranieri, invece, ci saranno Henning Mankell, Elizabeth Strout, Tahar Ben Jelloun, Amitav Ghosh, Christopher Paolini, Patrick McGrath, Hans Magnus Enzensberger, Björn Larsson, Margot Steadman, Carla Guelfenbein, Luis Sepúlveda e Mark Allen Smith.

Salone Off

Continua anche l’iniziativa salone Off, una costola del Salone del Libro che esce dal rettangolo del Lingotto Fiere e si tuffa nella realtà savoiarda di Torino, nelle scuole, nelle aree archeologiche industriali dismesse, nei parchi e nei giardini, il tutto improntato ad una consapevolezza più ampia di catturare a sé nuovi lettori ma soprattutto nuovi amanti dei libri, persone che, magari, attraverso un’attività alternativa abbiano poi la possibilità di conoscere ed apprezzare il mondo infinito di creatività e bellezza che si nasconde nelle pagine di un libro.

Per maggiori informazioni, vi rimandiamo al sito ufficiale dell’evento Salonelibro.it.

Autore: Laura Landi

Sono ­ per ammissione estrema ­ lettrice compulsiva, anche se molto molto esigente. Andare in libreria mi fa sentire come Alice nel paese delle meraviglie. Il mio amore letterario segreto? Gabriel García Márquez.

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.