Il turno di notte lo fanno le stelle di Erri De Luca sarà un cortometraggio

Il turno di notte, romanzo di Erri de LucaÈ sempre pregnante il titolo di un’opera dello scrittore Erri De Luca. Non è banale. Non è mai scontato. È suggestivo. Metaforico. Ha uno stile inconfondibile, come la stessa prosa dell’autore. Chiara, significativa, d’impatto. E nella sintesi di un breve racconto-sceneggiatura edito in formato e-book da FeltrinelliIl turno di notte lo fanno le stelle, Erri De Luca racconta la storia di due cuori.

Matthew è un uomo segnato dalla sofferenza e dalla malattia che torna a vivere grazie a un trapianto di cuore. Il donatore è una donna molto più giovane di lui, che ha perso la vita in un incidente. Matthew vive grazie al suo cuore. Riprende la vita sempre e stabilisce con la sua donatrice una sorta di simbiosi, la sente parte di sé, le parla. E il simbolo di questa rinascita è la scalata di una montagna che fa con un’altra donna che è stata con lui in ospedale per la sostituzione di una valvola mitralica. Che ha condiviso la prigionia della malattia, l’impossibilità di vivere come gli altri, le amarezze, le aspettative, la gioia. È la storia del forte legame che ha unito due persone nel dolore. Due anime che trovano la forza nell’unione, nella vicinanza, nella condivisione, lottando per la vita.

Ed ecco la riflessione sul senso del tempo che non è dominato dagli uomini, anzi è il contrario. Sono gli uomini a essere dipendenti dal tempo, esattamente come la sabbia dalla clessidra. Essere completamente padroni della propria vita è solo un’illusione, perché ci sono delle variabili che non si possono controllare. La sintesi delle parole è forte quanto i sentimenti a esse affidati, regolati da un significativo battito di cuore.

Il racconto si appresta a diventare un cortometraggio. La regia è stata affidata ad Adriano Giannini, nel cast Filippo Timi e Nastassja Kinski. Il film, che sarà ambientato in Trentino, è prodotto da OH!PEN in collaborazione con Trentino Film Commission,Trentino Marketing spa e Montura. L’inizio delle riprese, che avranno come scenario le pareti dolomitiche della Val di Fassa, è previsto per il mese di luglio. Matthew davanti a un cielo stellato ricorda le parole di un poeta di Sarajevo durante le atrocità della guerra, nelle serate di poesia organizzate per risollevare gli animi provati: “Chi ha fatto il turno di notte per impedire l’arresto del cuore del mondo? Noi, i poeti”. E Matthew sollevando gli occhi osserva “il turno di notte” delle stelle.

LEGGI ANCHE:  "Caffè Babilonia" di Marsha Mehran

Autore: Mariapaola De Santis

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest