Aziende Vincenti – campioni nascosti del 21° secolo – recensione

"Campioni nascosti del 21° secolo"A distanza di 10 anni, il manager thinker Herman Simon ed il guru delle strategie di marketing Danilo Zatta tornano ad analizzare le dinamiche e le scelte strategiche dei campioni nascosti.
ll volume “Aziende Vincenti- campioni nascosti del 21° secolo” (Ed.: Hoepli, in vendita su LaFeltrinelli.it) riprende le fila del precedente libro “Campioni nascosti” per  trattare la loro evoluzione nel corso dell’ultimo decennio e dimostrare come questi siano cresciuti in maniera decisa e continuativa, rafforzando la propria quota di mercato.

Si tratta di quelle aziende che detengono la leadership nel proprio settore a livello globale o europeo, ma delle quali poco si conosce, vuoi per la tipologia di prodotti/servizi offerti, vuoi per riserbo che caratterizza queste imprese.

Gli autori individuano 3 parametri chiave per riconoscere i campioni nascosti:

  • Posizione di predominio sul mercato

  • Fatturato inferiore ai 4miliardi di dollari (in media $434milioni)

  • Scarsa popolarità per il pubblico di non addetti

I concetti teorici lasciano successivamente lo spazio alla disamina di una serie di casi aziendali, che fungono da punto di riferimento per le aziende.

Nella prima parte del volume i case studies analizzati sono quei campioni nascosti che nel corso degli anni hanno visto crescere vertiginosamente le proprie quote di mercato per trasformarsi da operatori di nicchia a padroni del mercato. Un caso emblematico è rappresentato da SAP che ha esteso le potenzialità del proprio software integrato per le aziende ed ampliato le proprie quote di mercato, meritando a pieno titolo il riconoscimento di grande campione.

Una volta analizzati i casi eccezionali, Simon e Zatta presentano le caratteristiche stabili nel tempo di tali aziende: accentuata focalizzazione su una nicchia di mercato, alto dinamismo delle relazioni sociali e col cliente, alto grado di innovazione. Non da meno, i campioni nascosti gestiscono con discrezione le loro strategie, concentrandosi principalmente sulle dinamiche di sviluppo interno che non sul riconoscimento da parte del pubblico dei non addetti.

LEGGI ANCHE:  Scritti corsari di Pier Paolo Pasolini

Dall’esame dei fattori chiave, si procede con l’analisi dei singoli elementi che fanno di una PMI un’impresa capace di primeggiare nel proprio segmento di mercato. Tramite l’analisi dei vari key aspects, Simon e Zatta promuovono una ricetta per le piccole imprese, soprattutto per le PMI italiane, ancora indietro rispetto alle dinamiche globali ed europee.

I case studies sono analizzati di pari passo alla presentazione dei concetti teorici, dimostrando con alto senso critico le problematiche ed i rischi correlati alle varie scelte aziendali.

Il volume in esame ha già riscosso un notevole successo all’estero, come dimostrano le recensioni dell’ EconomistAziende Vincenti svela che le migliori aziende del mondo resistono alle mode manageriali. Il resto del mondo se ne accorge solo ora” e le affermazioni di Werner Wenning – AD di Bayer- “Questo libro è una guida per imprenditori, manager e giovani dipendenti che intendono imparare qualcosa su come gestire aziende orientate al futuro” .

Compra il libro su LaFeltrinelli.it

Autore: Monica Pintozzi

Come controller, ho appreso che i numeri contano solo se li sai analizzare, come lettrice che le parole contano solo se le sai utilizzare. Maniaca del dettaglio, pretendo che il libro rispetti lettore e sintassi; ignoro volentieri testi pieni di parole e concessioni dal sapor di refuso. Il libro è regalo per me non per l’autore.

Condividi Questo Post Su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta, ami anche tu il profumo dei libri? Sostieni l'editoria emergente!

Ogni settimana un racconto gratis da scaricare. In più aggiornamenti sulle novità editoriali e le recensioni a cura della nostra redazione.

Grazie! Controlla la tua casella di posta e inserisci il nostro mittente nella tua rubrica per avere la certezza di ricevere le nostre email.

Pin It on Pinterest