Prima che il mondo cominci a bruciare: un libro sulla crisi, sul lavoro e sulla moderna lotta civile

copertina - Prima che il mondo cominci a bruciareQuesto libro è un invito alla resistenza in chiave moderna, non a colpi di fucili e bombe, ma progettando e studiando il modo di risollevare il sistema. “Prima che il mondo cominci a bruciare” di Federiso Crosara è una chiamata al raduno per tutti coloro che hanno il fuoco dentro, per combattere e vincere il nemico.

Guerra sta a vita militare, come pace sta a vita civile: è l’equazione con cui Crosara provoca il lettore, o almeno è l’ordine in cui questi elementi hanno dominato il sistema finora. Adesso però è l’ora di finirla, e sembra questa la missione che deve portare a termine Luca, il protagonista del romanzo.

Reduce da un’esperienza militare che gli ha insegnato la tenacia, ma anche che le cose non possono reggere ancora per molto. La mancanza di lavoro sta minando le basi di stabilità della società civile, che in realtà di civile non ha più molto. Si lotta per arrivare alla fine del mese e ci si droga per dimenticarlo. Non si riesce ad amare, perchè significherebbe essere ottimisti e voler affrontare il futuro, ma nonostante questo Luca non può fare a meno di perdersi in Alessia, la sua coinquilina e amante di Edoardo, l’amico che gli ha trovato lavoro proprio nella fabbrica del padre.

Pagine scorrevoli, ma soprattutto crude e di forte denuncia verso una società che proprio non funziona più. Quando alla domanda di lavoro segue sempre il solito silenzio, è la giustizia privata che risponde. Poi se rubano il portafogli a uno come Luca che fino a poco fa girava solo se armato di mitra, allora si esce dal perimetro della ragione.

LEGGI ANCHE:  Penelope alla guerra di Oriana Fallaci

Resistere, lottare e combattere, e se lo Stato-Regime non fa niente per i suoi sudditi, questi smettono di esserlo e si rivoltano al potere: questo è il progetto, per ora solo teorico, che tiene uniti gli inquilini dello strano palazzo dove Luca vive. Fabio, Anto insieme ad Alessia lottano ogni giorno anche solo perché affrontano un mondo che proprio non li vuole e che li considera dei fantasmi. Ma loro si allenano alla resistenza in una palestra amatoriale, che nascosta all’ultimo piano del palazzo sta preparando i futuri eroi di una fantomatica rivoluzione.

Il ricordo della vita militare è ciò che lega Luca a Edoardo, ma è anche ciò che è sempre presente in ogni momento della vita del protagonista, da quando si alza la mattina fino al ritorno a casa in autobus la sera. Sono continui i paragoni tra il mondo civile e quello della guerra, come la capacità di saper apprezzare anche la miseria di un quartiere povero ma che sembra di lusso rispetto alle case ormai in macerie sotto le bombe.

I rumori di una routine sempre uguale a se stessa arrivano dall’esterno e si scontrano con il silenzio, ormai pericoloso, delle persone stanche di non poter realizzare i sogni e di dover lavorare per vivere.

Luca parla al lettore, gli fa capire dove sono all’inizio di ogni capitolo e quali siano i personaggi che conoscerà, come se l’autore volesse mostrarci una fotografia della realtà terribile che non è solo quella raccontata nel libro, ma che tutti stanno vivendo in questo momento nella realtà, e che dobbiamo visualizzare e ricordare: come a dire che il peggio c’è, a volte non serve cercarlo, sarà lui a trovarti.

LEGGI ANCHE:  Anna che mentre combatte non è sola di Paola Olmi

La mistificazione del lavoro, la povertà a cui la crisi li ha abituati fanno di Luca e degli amici che vivono nel condominio, gli eroi di tutti i nostri giorni. Sanno cosa si potrebbe fare per cambiare le cose, basterebbe sfruttare le risorse nazionali senza andare a cercare all’estero l’oro o meglio il petrolio. Basterebbe per Fabio che qualcuno si alzasse e dicesse no a tutto questo. Proprio lui che è sempre pronto a combattere e che tiene sotto il letto la sua Sig-Sauer P226 calibro 9mm, che però non sparerà mai, neanche quando Luca, l’unico ad avere davvero il fuoco dentro, sarà portato via dai carabinieri per aver cercato giustizia da solo.

Pagina di acquisto del libro

Scheda del libro

  • Brossura: 124 pagine
  • Editore: Davide Zedda Editore
  • Prezzo: 12,00€
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8862114103
  • ISBN-13: 978-8862114103

Autore: gattamanuela

Condividi Questo Post Su

1 Commento

  1. Se vuoi conoscere Luca, Alessia, Fabio e tutti gli altri visita http://www.fuocodentro.it.
    In più troverai altre notizie e info utili come la rassegna stampa, i commenti dei lettori e molto altro ancora.

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest