Confine di Stato

Autore: Simone Sarasso
Casa Editrice: Marsilio Editori
Prezzo: 18,00
Data pubblicazione:2006
Genere: Romanzo Storico(illustrato)

Un Italian Tabloid sui lati oscuri della nostra storia, tra Ellroy e Tarantino.

Erano sbirri corrotti, traditori della Repubblica, politici con le mani sporche di sangue, spacciatori irlandesi in affari con Cosa Nostra, ragazzi in nero pronti a tutto. Se solo un istante delle loro esistenze avesse imboccato una strada diversa, l’Italia come noi la conosciamo non sarebbe esistita…
Tra il 1954 e il 1972 questa gente teneva in pugno il Paese. Senza di loro, la Storia italiana sarebbe tutta un’altra storia. Da Milano a Roma, da Cuba a New York, un viaggio nero e amaro alle radici di un’Italia senza eroi. La storia di un Paese dilaniato dalle stragi, fatto a pezzi dalle guerre di partito, cresciuto nel sangue.
Un’Italia che ha perso il ricordo dell’onore e dell’innocenza, dove le ideologie sono andate a farsi benedire da un pezzo.
In mezzo a tutto questo si muove andrea Sterling, un personaggio che è la personificazione del male, il filtro nero che unisce i delitti più efferati e oscuri compiuti nel nostro Paese.

Hanno scritto di Confine di Stato:

<<Un noir sorprendente, messo in pagina con una prosa incalzante e martellata… raccontato con la potenza di una realtà più forte dell’invenzione>> Irene Bignardi, La Repubblica

<<Attenzione. Siamo di fronte a un libro importante e a un esordio strepitoso. Non perdetevi questo romanzo>> Valerio Evangelisti, Carmilla

<<Imperdibile. La prima parte di una trilogia scatenata, complottistica e dichiaratamente ispirata alle strategie di scrittura di James Ellroy>> Giancarlo De Cataldo, Hot

<<Un affresco potente del nostro paese a partire dal dopoguerra… Un lavoro ambizioso che ha alcuni modelli espliciti (uno su tutti American Tabloid di James Ellroy) e un’originalità che conforta scoprire in un quasi trentenne>> Pietro Cheli, Diario

<> Giorgio Boatti, Il Manifesto

<<Piazza Fontana, 1969. Simone Sarasso sarebbe nato undici anni dopo. Eppure questo libro sembra scritto da chi c’era. Anzi, forse ha in più il vantaggio del distacco>> Dario Olivero, Repubblica.it

Acquista su Bol.it

LEGGI ANCHE:  La donna lumaca di Rosaria Iodice

Autore: admin

Condividi Questo Post Su

2 Commenti

  1. eh già, sembrerebbe proprio così

  2. Troppo buoni, davvero.
    Ringrazio tutti per le parole lusinghiere.
    Finisce che arrossisco…

Trackbacks/Pingbacks

  1. Recensioni di Libri » Settanta - [...] Confine di Stato, il secondo volume della “Trilogia sporca dell’Italia” di Simone [...]

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Aspetta, non lasciare soli i nostri libri!

Non perdere l'occasione di leggere in anteprima le recensioni delle prossime novità editoriali, farti due risate con la nostra rubrica degli equilibri giocosi e interessarti a scoprire nuovi talenti emergenti.

Se questo non bastasse in regalo per te l'ebook: Uno, nessuno e centomila di Luigi Pirandello.

Ti sei iscritto con successo.