Robledo | Daniele Zito. Il lavorare per il lavoro
Ago11

Robledo | Daniele Zito. Il lavorare per il lavoro

“L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.” Uno degli incipit più noti, o almeno dovrebbe esserlo, per noi italiani. Non introduce a un romanzo o a una raccolta di novelle o poesie, ma dà le basi di ciò che è la suprema sintesi della nostra Italia: il lavoro è un valore e lo sono anche coloro che lo esercitano. Ancor di più il lavoro deve essere sicuro, non solo nella garanzia del posto di lavoro (inteso...

Continua
Un viale tranquillo una Repubblica neonata un passato che pesa
Mar10

Un viale tranquillo una Repubblica neonata un passato che pesa

“Un tranquillo viale alberato” (Oltre Edizioni, 2017, 356 pagine 18 euro). Una narratrice croata all’esordio inaugura con altre due connazionali la collana di una coraggiosa casa editrice che sfida il mercato editoriale commerciale e l’omologazione culturale. In copertina spiccano gli scacchi bianchi e rossi della bandiera della Repubblica di Croazia. Vive a Zagabria infatti Nada Gasic, autrice del romanzo...

Continua
Intervista a Bürhan Sönmez
Dic24

Intervista a Bürhan Sönmez

Istanbul Istanbul è il terzo romanzo di Bürhan Sönmez. La sua lettura non aveva inizialmente lo scopo di recensirlo o di commentarlo con l’autore, ma pagina dopo pagina, anche se la durezza del racconto si faceva sempre più marcata, maturava la convinzione che per comprenderlo sino in fondo diveniva essenziale dialogare con l’autore, non per criticarne la forma lo stile o il contenuto, ma per stendere quelle pieghe dense di dolore che...

Continua
Garofani di metallo | Kati Galli
Ott13

Garofani di metallo | Kati Galli

Trama Con il suo terzo romanzo, “Garofani di metallo” Kati Galli volge la penna alla sognante atmosfera portoghese, che si lascia assaporare attraverso i viaggi dei protagonisti. È così che le vicende di Maria, Roberto e Ricardo s’intrecciano attorno a un contesto socio-politico decisivo per la storia portoghese. Il tutto ha inizio nel 1974, anno della Rivoluzione dei Garofani, il colpo di Stato non cruento, che ha portato al...

Continua
“La stranezza che ho nella testa” di Orhan Pamuk
Ago30

“La stranezza che ho nella testa” di Orhan Pamuk

Il Nobel turco Orhan Pamuk con “La stranezza che ho nella testa” uscito per Einaudi alla fine del 2015, ci regala un libro epocale, maestoso, senza dubbio un grande romanzo. Con una narrativa omogenea e con un linguaggio semplice e coinvolgente, Pamuk ci racconta ancora una volta la sua amata Istanbul attraverso una storia che si sviluppa fra amore, religione e politica. Il venditore di Boza innamorato Il protagonista, Mevlut, nato...

Continua
Pagina 1 di 912345...Ultima »

Pin It on Pinterest