Il Cavaliere d’inverno | Paullina Simons
Mag18

Il Cavaliere d’inverno | Paullina Simons

Il cavaliere d’inverno scritto da Paullina Simons non è una storia d’amore qualsiasi, ma è “la” storia d’amore per eccellenza, quella che non vedi l’ora di scoprire come finirà, ma che giunta alle ultime pagine, ti costringe a sperare con tutto te stesso che non finisca mai, che l’ultima pagina non esista e che continui per un tempo indeterminato.  Perché è il tempo necessario per continuare a sognare, a ridere, a sperare e a piangere...

Continua
LA GUERRA NON HA UN VOLTO DI DONNA
Dic23

LA GUERRA NON HA UN VOLTO DI DONNA

È grazie alla biografia di Svetlana Aleksievič che si comprendono l’importanza e l’unicità di un testo come La guerra non ha un volto di donna, dal momento che proprio a causa della Censura Sovietica, il volume tardò a giungere alle stampe e conseguentemente ad essere diffuso. Il suo intento non fu raccontare la guerra, ma le persone nella guerra, la storia dei sentimenti. Svetlana Aleksievič, una vita al servizio della...

Continua
Non luogo a procedere, l’ultimo lavoro di Claudio Magris
Mar12

Non luogo a procedere, l’ultimo lavoro di Claudio Magris

“Non luogo a procedere” (2015) edito da Garzanti, è l’ultimo romanzo di Claudio Magris, che non ha disatteso le aspettative, ottenendo grandi apprezzamenti e lusinghiere recensioni. Il libro rappresenta un passaggio fondamentale per l’autore che si confronta con l’ossessione della guerra e con la violenza dell’odio, ora verso i neri, ora verso gli ebrei. Terribile protagonista del volume di Magris è la Risiera di San Saba, il forno...

Continua
“Il ghetto di Varsavia” di Mary Berg
Mar01

“Il ghetto di Varsavia” di Mary Berg

Una volta assorbite le emozioni e le riflessioni trasmesse dal diario di Anne Frank, ho sentito la necessità di proseguire sulla strada dei diari, selezionandone uno di cui non ero a conoscenza: “Il ghetto di Varsavia – diari 1939-1944” di Mary Berg.  Rispetto agli scritti della Frank, “Il ghetto di Varsavia – diari 1939-1944” è un racconto più asciutto di emozioni, una cronaca ferrea e dettagliata dei terribili giorni che sconvolsero...

Continua
“I ragazzi di zinco” di Aleksievic Svetlana
Nov15

“I ragazzi di zinco” di Aleksievic Svetlana

“Quando tacciono le armi, la guerra ricomincia da capo. Bisogna ripensarla, riviverla. E fa ancora più paura”. Così, all’inizio degli anni Novanta, la giornalista bielorussa Aleksievic Svetlana, premio Nobel della Letteratura di quest’anno, raccoglie ne I ragazzi di zinco (pubblicato in Italia nel 2003 da Edizioni e/o, 316 pp., 11.00 €)  i sospiri tristi e disperati di chi per dieci anni ha visto con i propri occhi o con quelli...

Continua
La guerra italo-austriaca (1915-18): confronto in parallelo fra nemici
Mar02

La guerra italo-austriaca (1915-18): confronto in parallelo fra nemici

Cosa portò e cosa tenne al fronte italiani e austriaci, per quarantuno mesi, quasi cento anni fa? Una guerra senza precedenti, europea, mondiale, globale. Allo scoppio del conflitto, nell’agosto 1914, l’Italia aveva tenuto le armi ferme, ma sebbene neutrale, stava nella guerra comunque, secondo la tesi di Nicola Labanca, illustrata nel volume che il docente di storia contemporanea dell’Università di Siena firma col...

Continua
Pagina 1 di 212

Pin It on Pinterest

Aspetta, non lasciare soli i nostri libri!

Non perdere l'occasione di leggere in anteprima le recensioni delle prossime novità editoriali, farti due risate con la nostra rubrica degli equilibri giocosi e interessarti a scoprire nuovi talenti emergenti.

Se questo non bastasse in regalo per te l'ebook: Uno, nessuno e centomila di Luigi Pirandello.

Ti sei iscritto con successo.