Classici Archivi - Pagina 9 di 10 - RecensioniLibri.org Classici Archivi - Pagina 9 di 10 - RecensioniLibri.org
Cime Tempestose di Emily Brontë
Ott10

Cime Tempestose di Emily Brontë

Quando si vuole dell’amore un ritratto concreto, intriso d’una vocazione incline alla distruzione, è il momento migliore per leggere Cime tempestose di Emily Brontë, edito da Giunti Editore e disponibile su Bol.it a soli € 5,95. Romanzo basato su un impianto narrativo geometrico, ma su cui s’agitano personaggi passionali, inquadrati nella disciplina sociale di una Inghilterra classista. Cime tempestose non è solo...

Continua
Le Affinità Elettive di Goethe: l’inutile tragicità dell’amore
Set26

Le Affinità Elettive di Goethe: l’inutile tragicità dell’amore

L’amore è depennato dal permanente, trova asilo nell’oscurità, densa di auto-illusione (o auto-inganno, se volete). Non è possibile magia pensata, follia che regga il peso della ragione. Più ci si proietta nella felicità meno appagamento s’incontra. “L’impeto della gioia e del dolore i suoi propositi stessi distrugge da sé, dove più esulta la gioia più grave è il dolore, mutiamo gioia e duolo per lieve...

Continua
Recensione de I Demoni di Dostoevskij: nichilismo, ateismo, suicidio
Set05

Recensione de I Demoni di Dostoevskij: nichilismo, ateismo, suicidio

Intendere il valore della politica, rivoluzione, dell’omicidio. Vivere nella differenza che separa il bene dal male, una vita illuminata dalla presenza di Dio al cospetto dell’animo disilluso, straziato e aguzzino allo stesso tempo. Fino al suicidio. Sono alcuni dei contenuti del grande romanzo “I Demoni” di Fëdor Michajlovič Dostoevskij, edito da Dalai Editore e disponibile su Bol.it a soli € 10,96. Opera giocata su una...

Continua
Recensione di Anna Karenina, declino dell’alta società russa di fine 800′
Ago29

Recensione di Anna Karenina, declino dell’alta società russa di fine 800′

Sommo capolavoro del realismo russo, al suo esordio fu stroncato dalla critica, bollato come una espressione frivola dell’alta società dell’epoca. Definito, invece, dallo scrittore Fëdor Michajlovič Dostoevskij “perfezione in quanto opera d’arte…niente della letteratura europea della nostra epoca può esserle paragonato”. Gli fa coro Vladimir Vladimirovič Nabokov, che aggiunse «il capolavoro assoluto della...

Continua
Recensione de I Fratelli Karamazov: dal parricidio al mito ellenico
Ago22

Recensione de I Fratelli Karamazov: dal parricidio al mito ellenico

“I Fratelli Karamazov sono il romanzo più grandioso che mai sia stato scritto, l’episodio del Grande Inquisitore è uno dei vertici della letteratura universale, un capitolo di bellezza inestimabile”. Sarebbe inutile quanto presuntuoso aggiungere qualcos’altro alle parole di Sigmund Freud, che commentano la monumentale opera I fratelli Karamazov di Fëdor Michajlovič Dostoevskij, edita da Rusconi Libri e disponibile...

Continua
Opere di Carmelo Bene, il superamento del significato, l’oblio del teatro
Lug25

Opere di Carmelo Bene, il superamento del significato, l’oblio del teatro

Parlare di CB, come è stato non-definito dal maestro Deleuze, è un nonsenso. Chi si è ben guardato dal “lavorare, spiegarsi, pensare” non possiamo pretendere la comprensione. Ma neppure de-pensare è una via d’uscita, “perché anche questo è occuparsi del pensiero”. Lasciamo allora Opere di Carmelo Bene al suo mistero, al buio da dove nascono e dove finiscono, oblio della memoria e di se stessi. Le oltre 1500 pagine di questo...

Continua
Pagina 9 di 10« Prima...678910