Intervista a Sonia Costantino, autrice de "Il guardaroba di Annette - La Sirena Alata si veste di seta" Intervista a Sonia Costantino, autrice de "Il guardaroba di Annette - La Sirena Alata si veste di seta"

Intervista a Sonia Costantino, autrice de “Il guardaroba di Annette – La Sirena Alata si veste di seta”

iL GUARDAROBA DI ANNETTE

La città eterna mi ha dato i natali il 29 marzo 1973, ma nel mio DNA vi sono impressioni, tratti tipici dei miei luoghi d’origine: la contraddittoria Calabria con il suo fascino estremo ed eccellente in tutto, e la terra campana della Verde Irpinia. Esercito la professione forense da circa vent’anni. Mi entusiasma coltivare l’arte del ricevere e mi piace decorare, creare scenografie e ballare” si presenta così l’autrice Sonia Costantino

Parliamo subito del tuo ultimo libro. Raccontaci brevemente la trama e in quale genere si colloca.

Dedico a mia figlia un guardaroba interiore intessuto di trame della mia testimonianza cristiana e di scampoli di diritto della Moda di cui mi occupo.

Parlaci di te e del tuo amore per la scrittura: come nasce?

Ho sempre scritto e avuto tanti diari. In prima elementare invece dei “pensierini” ho scritto un tema sulla primavera.

Quanto tempo hai impiegato a scrivere questo libro? Descrivi un po’ l’atmosfera e l’ambiente, lascia che i lettori possano immaginarti mentre sei intento a scrivere.

Un mese circa, riservando l’arco di tempo dalle 5 alle 7, ma il contenuto del libro era in “incubatrice” già da quando è nata mia figlia tre anni fa.

Sappiamo che hai uno stile tuo, ma stando al gioco, a quale autore del presente o del passato ti senti (o aspiri) di somigliare e in quali aspetti? Fai un gioco analogo per il tuo libro.

Non so dire a quale autore potrei somigliare perché non mi ispiro a nessun autore. Peraltro, non mi definisco una scrittrice.

Se dovessi consigliare una colonna sonora da scegliere come sottofondo durante la lettura del tuo libro, cosa sceglieresti?

Una colonna sonora che abbia la musica del tango.

LEGGI ANCHE:  Intervista a Diego Donna, autore de "Starpillow"

Un’ultima domanda per salutarci. Rivolgiti ai nostri 300.000 mila lettori, con un tweet in 140 caratteri.

A CHI È ALLA RICERCA DELLA PROPRIA STRADA O ASPIRA A RISORGERE O A CHI, OPERANDO NEL GLOBO DEL FASHION, VUOLE COOPERARE AD UNA VITA RICCA DI SIGNIFICATO E A UNO STILE DI MODA ETICA, CONSIGLIO: “Scommetti su Gesù e gioca la vita con Lui”.

Autore: Redazione

Condividi Questo Post Su